Quali sono gli album peggiori di sempre?

Se si fa fatica a definire quali siano gli album o le canzoni migliori di sempre, allo stesso tempo non è assolutamente facile definire quali siano i prodotti che invece rappresentano il marchio della negatività maggiore presente nella storia del rock. In altre parole, non è assolutamente semplice dire quali siano gli album e le canzoni peggiori di sempre, dal momento che tutto rientra in una componente soggettiva che si affianca all’analisi che può essere affrontata per esprimere il giudizio circa un determinato album. Anche per questo motivo, quando si parla di album peggiori di una band lo si fa sempre in relazione con altri prodotti di quella band stessa. C’è, però, un mensile britannico che ha tentato, negli anni duemila, di realizzare una classifica che tenga conto di quelli che sono gli album peggiori di Sempre. Tuttavia, che si tratti di una provocazione o di un giudizio semplicemente polemico, i nomi presenti all’interno di questa classifica sono incredibili. Ecco quali sono gli album peggiori di sempre secondo la rivista Select.

Il giudizio della rivista Select

Prima di introdurvi alla lista dei peggiori album di sempre realizzata dalla rivista britannica Select, c’è bisogno di parlare dei criteri di giudizio che hanno interessato il mensile britannico. Sottolineando ancora una volta il fatto che non sia del tutto facile esprimere quale sia l’album peggiore di sempre senza una certa componente di soggettività, c’è da dire che alcuni album sono ritenuti immortali, come The dark side of the moon dei Pink Floyd o Ten dei Pearl Jam, che sono considerati non soltanto come prodotti di incredibile livello ma anche come marchi di fabbrica di una formazione. Invece, quasi come se fosse un atteggiamento polemico rispetto ai più grandi capolavori che sono stati realizzati nel corso della storia della musica, il mensile britannico ha voluto realizzare una classifica che tenga conto di brani e album che sono ritenuti, dalla maggior parte della critica, come storici.

Gli album peggiori di sempre secondo la rivista Select

Di seguito, vi riportiamo la lista degli album peggiori di sempre secondo la rivista Select. Il mensile britannico ha pubblicato una lista piuttosto discutibile e che ha generato, naturalmente, diverse polemiche. Ecco quali sono gli album che seguono:

  • Tricky, “Angels with dirty faces”
  • Oasis, “Be here now”
  • Primal Scream, “Give out but don’t give up”
  • Wendy James, “Now ain’t the time for your tears”
  • Snoop Doggy Dogg, “Tha doggfather”
  • Paul Weller, “Heavy soul”
  • Public Enemy, “Muse sick’n’hour mess age”
  • Naomi Campbell, “Babywoman”
  • Wu-Tang Clan, “Wu-Tang forever”
  • John Lennon, “Double fantasy”
  • Vanilla Ice, “Mind blowin'”
  • Pink Floyd, “The dark side of the moon”
  • Happy Mondays, “…yes please!”
  • House Of Pain, “Same as it ever was”
  • Billy Idol, “Cyberpunk”
  • The Orb, “Pomme fritz”
  • UNKLE, “Psyence fiction”
  • Scott Walker, “Tilt”
  • Wingless Angels, omonimo
  • Royal Trux, “Sweet sixteen”
  • Campag Velocet, “Bon chic bon genre”
  • Sven Vath, “The harlequin, the robot and the ballet-dancer”
  • Goldie, “Saturnz return”
  • Sam & Valley, “My favourite clinic”
  • Stone Roses, “Second coming”
  • Pearl Jam, “Ten”
  • NWA, “Elif4zaggin”
  • Duran Duran, “Thank you”.
Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.