gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May: “Adam Lambert è in grado di replicare Freddie Mercury in tutto”

Un novero di incredibili dichiarazioni di Brian May, che ha avuto modo di affrontare diversi temi, passando dal suo stato di salute e considerando anche le qualità artistiche di Adam Lambert, oltre che la pubblicazione del suo ultimo libro. Ecco quali sono state le dichiarazioni di Brian May su Adam Lambert, definito come in grado di replicare Freddie Mercury in tutto.

Le dichiarazioni di Brian May sul suo stato di salute

Nell’ambito della sua intervista, all’interno della quale Brian May ha avuto modo di parlare di Adam Lambert, il chitarrista dei Queen ha sottolineato anche quale sia il suo stato di salute, dati gli avvenimenti recenti che l’hanno visto largamente in difficoltà. Seguono le sue dichiarazioni a proposito: “Sono stato molto vicino alla morte, ma adesso sto bene e questo è tutto ciò che dovete sapere. Sono stato piuttosto male. Ho avuto una serie di problemi di salute, diciamo che questa situazione ti porta a stare molto giù, per questo adesso sto facendo attività fisica e riabilitazione cardiaca, sto superando la crisi. Sento di aver recuperato le energie da un po’ di tempo. Ma ho dovuto affrontare una dura prova”.

I complimenti di Brian May ad Adam Lambert

Parlando più nello specifico di Adam Lambert, Brian May ha avuto modo di complimentarsi ancora con il cantante della band, che mostra grandissime qualità nonostante quelle numerose polemiche che hanno – da sempre – riguardato la sua persona, soprattutto nell’ambito del confronto con Freddie Mercury. Le parole di Brian May, a proposito dell’album live pubblicato dai Queen, in questione sono state le seguenti: “Perché non lo abbiamo fatto prima? Non abbiamo avuto tempo, ad essere sinceri poi è stato Roger Taylor a dire che anziché stare fermi avremmo potuto pubblicare un album live. Questo disco abbraccia tutto ciò che abbiamo realizzato, in tutto il mondo, e simboleggia dove siamo arrivati negli ultimi otto anni insieme ad Adam, quindi è stata una grande opportunità. Quando abbiamo visto il risultato, ci siamo detti ‘Wow, alla gente piacerà’”.

E ancora: “Adam è diverso da Freddie, ma riesce a instaurare lo stesso tipo di contatto con il pubblico. Loro due sono molto diversi e il fatto che Adam non abbia mai cercato di imitare Freddie mi rende molto felice. Adam non ha mai cercato di percorrere quella strada. Tuttavia, lui possiede una certa affinità con il pubblico, la stessa che aveva anche Freddie. Ha un dono naturale per quanto riguarda la voce, proprio come lo aveva Freddie. Quindi ci sono molte cose in comune tra di loro, ma non direi mai che sono la stessa cosa. Direi, piuttosto, che sono diversi ma entrambi meravigliosi”.

Le dichiarazioni di Brian May sul suo libro Cosmic Clouds 3-D

Importanti sono state le dichiarazioni di Brian May anche nel merito del suo libro Cosmic Clouds 3-D, di cui ha spiegato quanto segue: “Per me è un sogno che si avvera; ciò che ho fatto è stato mettere insieme due grandi personaggi e guardare i fuochi d’artificio. Ho contattato David J. Eicher, che è uno delle voci più autorevoli in materia di nubi cosmiche, che poi sono nebulose, ossia i luoghi dove nascono le stelle, lassù nello spazio. Poi ho contattato un ragazzo che si chiama J.P. Metsavainio dalla Finlandia, perché lui è in grado di realizzare immagini stereoscopiche riprese dalle sue stesse meravigliose fotografie delle nebulose, fatte dal giardino di casa sua. È incredibile far incontrare queste due persone ha portato alla creazione di questo libro in 3-D sulle nubi cosmiche, sulle nebulose che hanno dato origine alle stelle e anche alle molecole che sono nei nostri corpi”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.