gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May ringrazia i fan per la solidarietà dopo l’incidente: “tutti questi messaggi mi commuovono”

Il chitarrista dei Queen, Brian May, è stato recentemente ricoverato in ospedale in seguito ad un brutto strappo muscolare al grande gluteo. L’artista britannico, approfittando del periodo di quarantena, ha pensato bene di dedicarsi anche al giardinaggio oltre che alla musica. L’infortunio, avvenuto nel giardino di casa, ha causato non pochi problemi a May che, alla fine, ha preferito recarsi in ospedale per maggior accertamenti. Fortunatamente l’incidente non ha provocato danni irreversibili e, anche se la sua immagine sulla sedia a rotelle ha fatto preoccupare tutti gli appassionati del genere, l’artista ha rassicurato tutti tramite un comunicato sui social.

L’incidente domestico del chitarrista dei Queen, Brian May

Commentando l’episodio l’artista britannico ha scritto sui social: “Sono riuscito a fare a pezzi il muscolo Gluteus Maximus mentre facevo giardinaggio, probabilmente con troppo entusiasmo. All’improvviso, quindi, mi sono ritrovato in un ospedale per degli accertamenti e per capire la gravità della situazione.” La foto postata su Instagram dal chitarrista dei Queen sulla sedia a rotelle con tanto di mascherina aveva fatto preoccupare non poco tutti i suoi fan che, inizialmente, pensavano avesse contratto il Covid-19.

Fortunatamente l’ipotesi più brutta è stata scartata; certo il musicista Brian May non potrà camminare per un po’ di tempo e ora come ora riesce a malapena a dormire, ma poteva andare anche peggio. Il musicista ha deciso di approfittare di questo periodo per prendersi una pausa di riflessione e mettere momentaneamente in pausa le sue improvvisazioni casalinghe tanto apprezzate dai fan in quarantena.

“Ho bisogno di una pausa -ha scritto il musicista tramite un post rassicurando i suoi fan- devo semplicemente stare a riposo. Ho bisogno di silenzio e tanto tanto risposo. Tornerò presto. Grazie e prendetevi cura di voi.”

Il musicista britannico ai fan: “tutti questi messaggi mi commuovono”

Il chitarrista dei Queen, come da previsione, è stato inondato di messaggi di solidarietà, non solo da parte dei fan. Chiuso in casa a lottare col dolore, il musicista 72enne ha apprezzato non poco tutti i gesti di solidarietà ricevuti per tenergli su il morale:

“Tutti questi messaggi mi commuovono. Ognuno di voi sta ripristinando un pezzetto di me mentre combatto con questo dolore così forte ed atroce che quasi non mi sento vivo.” Ha ringraziato così i suoi milioni di fan il musicista di Twickenham, aggiungendo poi: “Porterò con me queste adorabili e stimolanti pensieri mentre stanotte cercherò di dormire. Grazie di vero cuore a tutti, Bri.”

View this post on Instagram

I’m so touched by every one of these visualisations – BE SURE TO KEEP SWIPING, dear folks ! Each one restores a piece of me tonight as I wrestle with the physical pain which has settled on me the last few days – so strong and so persistent that I hardly feel alive. I will take these lovely visions with me as I search for healing sleep tonight. THANK YOU !!! Thank you @sarah_rugg for the first one – beautifully subtly alive and almost breathing – and for collecting the others in this post. Thanks @sugarxsnow3 – exquisite ! I want it on my wall ! Thanks @nymph_in_yellow – thanks @elisa.kent_draws – thanks @remembered.my.art – thanks @chaoskirin – thanks @space.in.tea. – thanks @mc_artistyk All of these are so inspiring, offering me a mirror image for my soul which no ordinary looking-glass can supply. With much love and thanks – Bri

A post shared by Brian Harold May (@brianmayforreal) on

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)