gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen: cinque leggende sulla band che sono assolutamente false

I Queen sono ricordati come una leggenda del rock per diverse ragione; i membri sono stati simboli del rock e hanno cambiato la musica per sempre. Ci sono state molte idee sbagliate sulla band nel corso degli anni. Andiamo allora a vedere cinque leggende sulla band che sono assolutamente false. La prima è quella che riguarda il carattere di Freddie Mercury nel suo “litigio” con i Queen. Come affermato da diverse voci e anche dal film Bohemian Rhapsody, il gruppo litigò nei primi anni Ottanta, ben prima del disco The Works, in quanto Freddie Mercury voleva aver successo da solo. In realtà il gruppo non litigò mai, si prese solamente delle pause, tanto che anche Brian May fece uscire un disco. I membri poi tornarono insieme per The Works.

I denti di Freddie Mercury

Sicuramente tutti noi ricordiamo come cantava Freddie Mercury e avremmo rivisto i suoi video online milioni e milioni di volte. Come saprete, Freddie Mercury aveva 4 incisivi che decise di non farsi mai togliere in quanto pensava che fossero il vero segreto della sua tecnica vocale. Molto spesso era solito coprirsi il viso mentre parlava con la mano perché si vergognava, memore delle prese in giro e offese quando era giovane. Sfatiamo un mito, i denti in questo caso non c’entravano nulla e lui sarebbe stati così incredibile come frontman anche con dei denti normali, come confermato da vari dentisti.

Freddie Mercury era molto timido nell’intimità?

Questa cosa è già un po’ più controversa delle altre. Molti affermano che fuori dal palcoscenico Freddie fosse una persona molto estroversa e che si recava nei locali gay di Londra e del mondo per divertirsi a più non posso. Questo è vero, come confermato anche dal suo ultimo compagno. Jim Hutton, ma nell’intimità tra i due il suo ex fidanzato ha rivelato cose particolari. Ha affermato che, contrariamente a quello che molti dicono che nell’intimità Freddie fosse timido e tranquillo, il leader dei Queen era scatenato. La timidezza di gioventù sembrava averlo abbandonato.

Il Live Aid e la bugia dietro l’evento

Diversi hanno affermato che i Queen decisero, spinti proprio da Freddie Mercury, di andare a cantare al Live Aid per scopi di beneficenza e umanitari. Come sottolineato anche dal film biografico su Freddie Mercury e i Queen Bohemian Rhapsody, il gruppo si era sentito pesantemente coinvolto dalla questione umanitaria e di beneficenza, ma nella realtà non fu così. La band decise di partecipare all’evento organizzato da Bob Geldof per contribuire al lancio del loro disco The Works e non fu una vera e propria azione di beneficenza. Freddie Mercury rifiutò anche la prima proposta di Geldof dato che non era convinto del progetto e poi il gruppo si convinse che sarebbe stato un palcoscenico pazzesco.

Scherzetto

Siamo andati a vedere cinque leggende sulla band che sono assolutamente false. Ma vi abbiamo detto una bugia. Non sono cinque, ma solamente quattro. Sapete perché? Perché non riusciamo a essere così tanto cattivi nei confronti dei Queen, dato che sono una delle band più incredibili della storia. Se conoscete altre leggende da sfatare, fatecelo sapere…

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.