gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, svelata una foto inedita di Freddie Mercury e John Deacon abbracciati

Quando Freddie Mercury scompare – il 24 Novembre del 1991 – John Deacon decide di abbandonare le scene musicali. Per il bassista non ha più senso continuare senza il cantante, l’unica persona per la quale aveva sopportato le luci della notorietà e il peso della fama. Deacon è talmente devastato dalla morte del frontman dei Queen che appende il basso al chiodo e dice addio a tutto. Poco fa – una pagina social dedicata a Freddie Mercury – ha rivelato una rara foto che ritrae il grande performer assieme proprio al bassista britannico.

QUEEN, LA FORMAZIONE E L’INGRESSO DI JOHN DEACON

Come ormai quasi tutti sanno, i Queen vedono la luce nel 1970 – dalle ceneri della precedente band in cui militavano Brian May e Roger Taylor, ovvero gli Smile. Dopo lo smembramento della formazione di Tim Staffell, i due – convinti da un giovane chiamato Farrokh Bulsara – decidono di continuare il proprio lavoro, cambiando il nome in Queen. Così, nell’Aprile dello stesso anno, May, Taylor e Bulsara iniziano a mettersi alla ricerca di un bassista.

Il 27 Giugno del 1970 i Queen – completati da Mike Grose – si esibiscono per la prima volta a Truro, in occasione di un concerto di beneficenza per la Croce Rossa. Più o meno in quel periodo Farrokh inizia a farsi chiamare Freddie Mercury. Poco tempo dopo però, Grose abbandona la formazione, così come il suo successore Barry Mitchell. Dopo aver provato un altro bassista, Taylor e May incontrano John Deacon.

PERCHE’ JOHN DEACON E’ DIVENTATO IL BASSISTA DEI QUEEN?

Brian May e Roger Taylor incontrano John Deacon nel Gennaio del 1971 e gli propongono fin da subito di entrare nei Queen come bassista. Il ragazzo viene scelto per due motivi principali: la sua pacatezza, che lo ha sempre reso il membro più timido e introverso della formazione britannica, e la sua conoscenza dell’elettronica. Inoltre – dopo aver rescisso il primo contratto con l’etichetta discografica – Deacon inizia anche a tenere i libri contabili dei Queen.

Ma c’è una persona che, più delle altre, convince John Deacon ad imbarcarsi in quell’avventura. E il suo nome è proprio Freddie Mercury. Il bassista non è attratto dalle luci della ribalta, mal sopporta le pressioni della notorietà. Così il cantante dei Queen lo prende sotto la sua ala protettrice e lo difende sempre da tutto.

LA FOTO INEDITA DI FREDDIE MERCURY E JOHN DEACON

“In un giorno come questo nel 1971, il 19enne John Deacon si unisce agli altri tre ragazzi e diventa il quarto e ultimo pezzo del puzzle che saranno i Queen. – si legge in calce alla foto postata su Instagram dalla pagina freddiemercuryclub[…] Non è stato solo il suo stile al basso, ma anche il suo atteggiamento riservato e la sua personalità che gli hanno assicurato un posto nella band”.

View this post on Instagram

💥Queen Anniversary💥 . I posted about John very recently but I always look for an occasion to talk about him so here: . ✨On a day like this in 1971, the 19-year old John Deacon joined the other three boys and became the fourth and final piece in the puzzle that was to be Queen. . ✨In his teenage days, John himself used to be in a band of his own called Opposition which he eventually left to study electronics at Chelsea College, University of London. . ✨As the band went through a number of bass players, with none of them proving to be satisfactory, they finally invited Deacon to an audition. It was not only his style on the bass, but his reserved stance and personality that endeared him to the other members and helped him secure the gig. . ✨Since the passing of Freddie Mercury in 1991, Deacon has remained a recluse, retiring from the music world, and opting out of almost all post Mercury Queen activities. He played as a member of Queen for the last time at The Freddie Mercury Tribute Concert and also took part in the recording of Made in Heaven album (which was working with the remaining vocals of Freddie). . ✨John was the youngest and Freddie the oldest member of the band and a brotherly bond was formed between them instantly as Freddie tried to protect little Deaky from the madness of the rock n roll world. . ✨Even though he was always known as "the quiet one" Freddie knew him like no other saying people shouldn't "underestimate him, he's got a fiery streak underneath all that." And as it turned out John cherished Freddie like no other saying: "As far as we're concerned, this is it. There is no point carrying on. It is impossible to replace Freddie." . 👉P.S. I chose this photo for this occasion because there's so much hidden truth in it… I LOVE the way John and Freddie are holding eachother so tight like their lives depend on one another…and bear in mind that this is a group shot but these two seem to be in their own world of bliss, separate from the rest of the band…just like they are now! As if Freddie already knew who would be the most loyal of them all… How chillingly prophetic is that? . 📷 Mick Rock photoshoot 1974 . #FreddieMercury #JohnDeacon

A post shared by Freddie Mercury (@freddiemercuryclub) on

“Dalla morte di Freddie Mercury nel 1991, Deacon è rimasto un recluso, ritirandosi dalle scene musicali e tirandosi fuori da qualsiasi attività dei Queen. – continua a scrivere la pagina sulla band britannica – Ha suonato per l’ultima volta come membro dei Queen in occasione del The Freddie Mercury Tribute Concert e ha anche preso parte alla registrazione di Made in Heaven“. 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.