gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Roger Taylor afferma: “Il primo concerto di Freddie Mercury fu spaventoso, ecco perché”

Il primo concerto di Freddie Mercury è stato “puro shock” secondo Roger Taylor, il batterista dei Queen. Lui stesso ha affermato in un’intervista esclusiva per il tabloid inglese Express.co.uk che il primo concerto di Freddie Mercury fu spaventoso. Sono passati ormai 50 anni da quando Farrokh Bulsara alias Freddie Mercury si esibì per la prima volta con gli Smile di Brian May e Roger Taylor. La band fu ribattezzata Queen su suggerimento del cantante dopo che Tim Staffell, il cantante precedente se ne andò dopo poche settimane dopo. Quello fu di fatto il successo del gruppo con il solo Freddie Mercury a guidarlo

Il primo concerto di Freddie Mercury secondo Roger Taylor

Roger Taylor ha affermato: “Non ricordo molto lo spettacolo, ma ricordo di essermi esibito nel primo spettacolo con Freddie Mercury. Era nel municipio di Truro, giù in Cornovaglia. Era uno spettacolo per la Croce Rossa dell’epoca e penso che fosse stato organizzato da mia madre. È stato molto tempo fa. Il primo concerto di Freddie Mercury fu spaventoso, un vero e puro shock. E non era poi così bravo come è diventato, è diventato molto meglio con il tempo. Aveva una voce già straordinaria e l’ha poi migliorata con il passare del tempo”.

Il futuro dei Queen con Adam Lambert

Lo spettacolo ebbe luogo il 27 giugno 1970 e vide Mike Grose al basso, prima che John Deacon si unisse ai Queen all’inizio del 1971. Mentre la band suonava il loro primo concerto noto come Queen il 18 luglio 1970 a Prince Consort Road a Londra. Alla domanda sui piani per il 50° anniversario dei Queen, Taylor ha dichiarato: “In realtà è una buona domanda. Penso che lo faremo ma non so proprio cosa fare a dire il vero, io e Roger Taylor. Quello a cui stiamo pensando è di pubblicare un album dal vivo. Abbiamo avuto un grande successo su YouTube ed è andato tutto molto bene.” È logico quindi pensare che i Queen non si fermeranno assolutamente. Non ci sarà Freddie Mercury per forza di cose, ma c’è Adam Lambert.

Il progetto per il futuro secondo Roger Taylor

Il batterista dei Queen ha continuato: “Quindi abbiamo pensato, beh forse, di far uscire album live dei momenti salienti dei concerti che abbiamo fatto negli ultimi otto anni con Adam Lambert. E penso che sarebbe un bellissimo album dal vivo, quindi ci stiamo davvero pensando. Mi aspetto che ci siano tutti grandi piani per il 50° anniversario. Non ci posso credere… sono passati 50 anni da quando abbiamo fondato la band, sì, semplicemente incredibile.” Ha aggiunto: “Pensi: “oh, forse moriremo artisticamente tra 18 mesi quando si inizia  ma non pensi con 50 anni di carriera, è semplicemente straordinario.”

Le carriere soliste di Taylor e Adam Lambert

Roger Taylor ha lanciato proprio di recente il suo singolo solista Isolation in cui canta e suona praticamente tutti gli strumenti. Se volete ascoltarlo basta cliccare qui. Vi avvisiamo già che con i Queen non c’entra granché ma secondo noi è anche meglio così. Adam Lambert ha già pubblicato a febbraio il suo album di inediti e vi invitiamo ad ascoltarlo.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.