gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che i negozi di dischi si rifiutarono di vendere un album di Prince

Lovesexy, il decimo album in studio pubblicato dal cantante statunitense Prince il 10 maggio del 1988, rappresenta uno dei prodotti più intimi e spirituali di Prince, nonché uno dei prodotti che sfortunatamente ha ottenuto un minor successo dal punto di vista della critica e delle vendite. Nonostante un buon numero di vendite in Europa, con oltre 2 milioni di copie vendute in totale, l’album ha rappresentato un insuccesso soprattutto negli Stati Uniti, là dove ha ottenuto il disco d’oro con oltre 750.000 copie vendute, un numero che, se confrontato con i più grandi capolavori di Prince non riesce certamente a reggere il confronto. Nello specifico di quest’album, però, vogliamo prendere in considerazione quella storia che ha visto il disco stesso del cantante statunitense non essere venduto all’interno di diversi negozi di dischi, causando un vero e proprio scandalo. Ma per quale motivo? Vogliamo parlarmene all’interno di questo articolo.

La storia di Lovesexy e la sostituzione di The Black Album

Il decimo album in studio di Prince, Lovesexy, ha sostituito The Black album, poi pubblicato come sedicesimo album in studio da parte del cantautore e cantante statunitense, che secondo le attese discografiche sarebbe dovuto uscire entro il 1988 ma che poi è stato successivamente cancellato. In effetti, ci sono ben pochi legami, talvolta saltuariamente rappresentati da alcune tracce, con l’album previsto inizialmente. Il disco in questione, Infatti, rappresenta un lavoro incredibilmente intimo e personale da parte di Prince, realizzato in sole sette settimane, dal dicembre del 1987 al gennaio del 1988, in un contesto completamente isolato da parte del cantante statunitense che ha cercato di ritrovare tutta la spiritualità all’interno del suo canto, dopo alcune pubblicazioni felici e di grande successo.

Il cantante statunitense volle che l’album venisse pubblicato attraverso una mancata suddivisione delle tracce, per quanto il disco stesso fosse diviso in due lati. Infatti, non esistendo alcuno spazio visibile tra le canzoni per consentire di individuare l’inizio, molte coppie vennero pubblicate come fossero una sola traccia continua, come nelle intenzioni dello statunitense che voleva si ascoltasse l’album nella sua integrità.

Perchè i negozi di dischi si rifiutarono di vendere Lovesexy di Prince?

L’album, pur nel suo insuccesso, è diventato iconico per quella manovra da parte di diversi negozi di dischi che decisero di non vendere il disco di Prince. Il motivo era dato dall’utilizzo di una copertina che rappresentava il cantante nudo, a voler sottolineare l’idea di rinascita spirituale. La stessa, non vendo compresa o semplicemente non applicabile ad una logica commerciale, vide la maggior parte dei negozi rifiutarsi di ospitare un disco del genere, a meno che non ci fosse un imballaggio nero che, paradossalmente, ricordava la copertina del Black album che non è stato mai pubblicato fino al 1994.

La tracklist di Lovesexy, il decimo album in studio di Prince

Per completezza, a seguito di tutta la trattazione relativa al decimo album in studio di Prince, vogliamo citarvi la tracklist di Lovesexy. Si tratta della seguente:

  1. Eye No – 5:47
  2. Alphabet St. – 5:38
  3. Glam Slam – 5:04
  4. Anna Stesia – 4:56
  5. Dance On – 3:44
  6. Lovesexy – 5:48
  7. When 2 R in Love – 4:01
  8. I Wish U Heaven – 2:43
  9. Positivity – 7:15
Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.