gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rare Earth: quella volta che il batterista venne arrestato per un motivo assurdo

Gli amanti del rock non dimenticheranno assolutamente di una delle formazioni più attive nell’ambito specifico del genere stesso, Rare Heart. Il gruppo musicale statunitense, originario di Detroit nel Michigan, ha iniziato la sua attività musicale nel 1968 e si propone come una delle formazioni più attive nell’ambito specifico del genere, essendo ancora in attività dopo aver per formato praticamente in qualsiasi stile, passando dal Rock psichedelico al Soul, attraverso il Soul bianco e una caratura quasi metal che ha caratterizzato da sempre gli splendidi e seguitissimi concerti della formazione. Una delle note caratteristiche della band statunitense stessa è stata quella di cambiare continuamente membri della sua band, tanto da portare ad una rivoluzione continua dell’organico che ancora oggi è possibile osservare dal vivo, è che ha prodotto ben 20 album, di cui 15 in studio. Vogliamo parlarvi di un momento piuttosto particolare della formazione statunitense stessa, in cui il batterista venne arrestato per un motivo incredibilmente assurdo.

Tutti i membri dei Rare Earth

Quella volta che il batterista dei Rare Earth venne arrestato?

In quante occasioni capita che, durante un concerto, il batterista lanci le sue bacchette al pubblico, specie sia alla fine della sua esibizione? I fan apprezzano particolarmente questo momento, definendolo come un vero e proprio regalo da parte di un batterista che dona il suo strumento particolare al pubblico. Eppure, stando a ciò che abbiamo avuto modo di osservare nel 1974, ciò è passibile di arresto. In occasione del concerto nell’ambito del California Jam, che ha visto, tra le altre, anche i Black Sabbath esibirsi con War Pigs, in una straordinaria esibizione, i Rare Earth si sono esibiti davanti a un pubblico incredibilmente folto, trascinato dalla caratura di una band che ha saputo semplicemente entusiasmare attraverso i suoi.

In particolar modo è stato il batterista Peter Rivera, voce e batteria dal 1960 al 1974, poi dal 1976 al 1983, ad entusiasmare il pubblico, fino al momento in cui lo stesso ha osservato il tradizionale lancio delle bacchette da parte di questo musicista. Peccato che questo stesso momento sia valso, il batterista stesso, l’arresto, per un motivo che a descriversi sembrerebbe essere incredibilmente futile e assurdo, e che gli stessi fan del concerto e non solo commentano ancora come un momento incredibile. C’è anche da sottolineare come, aldilà degli arresti e di qualsiasi altra realtà che voglio essere preso in considerazione, in realtà siano stati così tanto apprezzati da essere ritenuti come degni di un successo maggiore ma che, purtroppo, non è mai avvenuto nella loro storia.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.