Red Hot Chili Peppers, Josh Klinghoffer ammette: “John Frusciante ha qualcosa che io non ho mai avuto”

Il ritorno di John Frusciante nei Red Hot Chili Peppers rappresenta un cambiamento incredibile nella storia del rock, tanto che in tantissimi tra i fan hanno salutato il tanto inatteso ritorno con una gioia sicuramente motivata, e che ha sottolineato un parametro piuttosto significativo: tutti hanno apprezzato Josh Klinghoffer nei Red Hot Chili Peppers e la sua grande qualità non è mai stata negata, ma l’impatto di John Frusciante è sempre stato differente e si è poggiato su ben altri pilastri. E’ stato lo stesso chitarrista ad ammetterlo e ad essere, in qualche modo, felice per il ritorno di John Frusciante nella formazione che ha amato e in cui ha avuto l’onore di suonare.

L’annuncio dei Red Hot Chili Peppers e il ritorno di John Frusciante nella band

E’ stato un annuncio incredibilmente improvviso, nonostante fosse stato anticipato da alcune dichiarazioni, che però si erano semplicemente basate sulla qualità di Frusciante e su quanto l’impatto del chitarrista sia stato determinante nell’organico dei Red Hot Chili Peppers. Nessuno poteva aspettarsi che, improvvisamente, la formazione statunitense avrebbe annunciato – attraverso un breve ma significativo post sui social – il ritorno nella band di John Frusciante e il consequenziale licenziamento di Josh Klinghoffer. 

Queste sono state le parole espresse dalla band, e subito rimbalzate da un account all’altro, diventando presto virali: “I Red Hot Chili Peppers annunciano la separazione dal chitarrista di questi ultimi dieci anni, Josh Klinghoffer. Josh è un meraviglioso musicista che rispettiamo e a cui vogliamo bene. Siamo estremamente grati per il tempo passato insieme e per i suoi innumerevoli doni. Annunciamo inoltre con il cuore pieno di gioia che John Frusciante torna nel gruppo. Grazie”

Le dichiarazioni di Josh Klinghoffer sul ritorno di John Frusciante nei Red Hot Chili Peppers

Fin da subito abbiamo sottolineato come la reazione di Josh Klinghoffer non sia stata assolutamente negativa, nonostante il licenziamento dai Red Hot Chili Peppers. Il chitarrista ha capito i motivi che hanno portato al ritorno di John Frusciante nella band e, allo stesso tempo, ne è stato felice. Chad Smith l’aveva anticipato: “Un piccolo approfondimento su John e Josh dal Chad. Alla domanda di ieri alla mostra d’arte, parafrasando rispondo: quando hanno detto a Josh [del licenziamento], si è seduto lì per un minuto e ha detto che era davvero felice per loro. Niente se non amore e rispetto per Josh, ma hanno menzionato la chimica con John. Non molto, ma ho pensato di condividere. Gli piace anche Harry Potter, almeno a causa dei suoi figli.”

Tuttavia, lo stesso Josh Klinghoffer ha ammesso che c’è qualcosa che ha portato Frusciante a tornare nei Peppers, un qualcosa in più che sicuramente a lui manca: “È assolutamente il posto di John far parte di quella band. Ecco perché sono felice per lui, sono felice che sia tornato con loro. John e Flea hanno un linguaggio musicale. Non sarò mai in grado di confrontarmi con la storia che lui e John avevano.”

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.