gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rob Halford, quella volta che il frontman dei Judas Priest rubò un oggetto dalla casa di John Lennon

Questa storia ha un po’ dell’assurdo. Vediamo quella volta che il frontman dei Judas Priest rubò un oggetto dalla casa di John Lennon. Diciamo che Rob Halford aveva preso in prestito qualcosa di leggermente prezioso, ovvero un cimelio dell’ex cantautore dei Fab Four. Ma prima di entrare nel merito di questo furto dobbiamo partire dallo stile estetico di Rob Halford. Una volta stava viaggiando e vide fuori dal finestrino della sua auto uun cartello di una fabbrica che aveva il cartello British Steel. Quella parola lo colpì moltissimo e lì la mente di Rob Halford cambiò.

Dalla nascita del disco British Steel a John Lennon

Un designer polacco di nome Rozlaw Szaybo aveva già realizzato alcune copertine significative, Stained Class e Killing Machine, ed ebbe un’idea incredibile. Prese l’idea di utilizzare il sangue per una band heavy metal, prendendo una lama di rasoio e facendo dei tagli alla pelle. Questa idea, insieme a quella del titolo British Steel furono alla base di quel disco che venne registrato in appena 30 giorni. Prima però di finire il tutto decise di prendere in considerazione decise di instaurare un legame con John Lennon. Possiamo intuire autonomamente che anche se Lennon non fece canzoni metal la sua influenza è stata fortissima dal punto di vista dei testi e dell’immagine pubblica. Ecco perché Rob Halford lo ha sempre amato.

Il luogo d’amore di John Lennon e Yoko Ono

Visitò quel luogo dove c’era il famoso armadio di Tittenhurst Park, il nido d’amore di John Lennon e Yoko Ono. Quel luogo conteneva ogni tipo di cimelio e memorabilia dei Beatles e di John Lennon, dai dischi d’oro, a delle fotografie particolari, persino dei nastri. Ma Rob Halford vide anche un oggetto singolare che riconobbe immediatamente. Era una specie di obelisco di perspex che era comparso nel videoclip di imagine, la canzone più famosa e iconica di John Lennon. La tentazione di prenderlo e portarselo a casa era fortissima.

La decisione di fare un prestito senza garanzie di ritorno

Forse vi ricorderete di questo oggetto quando si vede John Lennon che nel video di Imagine suona il piano e Yoko apre le finestre (anzi le persiane) dietro di lui. Questo oggetto si trovava in un piedistallo all’epoca. Rob non riusciva a crederci e decise di prenderlo in mano, era come avere tra le mani un pezzo della storia della musica. Lo prese e lo portò via, non possiamo dire che lo rubò ma possiamo dire che lo prese gentilmente in prestito e se lo tenne per ciirca quarant’anni. Quando lo mostrò ai suoi amici non ci credeva nessuno, ma a quanto pare era proprio quel cimelio.

Liam e Lennon

Abbiamo visto quella volta che il frontman dei Judas Priest rubò un oggetto dalla casa di John Lennon. E pensate che Rob ha detto: “Penso di aver ancora in casa 40 anni dopo”. Chissà cosa direbbe Yoko Ono di quel cimelio, magari lo rivuole indietro. Tra l’altro, nello stesso luogo dove Lennon ha registrato il video di Imagine, Liam Gallagher ha chiamato Eric Cantona per il video di Once.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.