pioggia

Rock e Pioggia: 5 canzoni da ascoltare mentre fuori piove

L’estate è alle porte, o quasi. Approfittando di queste ultime, rilassanti, giornate uggiose abbiamo pensato di dedicare una top five alla pioggia. Mettetevi comodi, fatevi cullare dalla pioggia e dalle note di questi meravigliosi brani.

Rain-Beatles

Il brano dei Beatles, pubblicato il 30 maggio 1966, è uno dei migliori B-Side di tutti i tempi. La stesura di Rain coincise con la permanenza dei Beatles in Australia: “Quando scendemmo a Sydney il tempo era pessimo. Solo a Tahiti ho visto cadere così tanta pioggia”, affermò John Lennon. I Beatles, infatti, dichiararono che questa canzone è stata scritta per tutte quelle persone che si lamentano sempre delle condizioni climatiche. L’esecuzione è sorretta da un’incredibile prestazione del batterista Ringo Starr: “Mi sentivo posseduto, probabilmente è una delle mie miglior performance”, ha ammesso una volta in un’intervista.

The rain song-Led Zeppelin

Il singolo, datato 1973, è il secondo brano del quinto album dei Led Zeppelin: “Led Zeppelin Houses of the Holy”. La canzone è nata come risposta ad una critica di George Harrison. Il chitarrista dei Beatles, infatti, affermava che la band componesse troppe poche “ballad”. Tutti i membri accettarono la sfida e ne uscì fuori un capolavoro: The Rain Song è senza dubbio una delle canzoni più intense e romantiche scritte da Robert Plant. Non a caso lo stesso Plant, in un’intervista rilasciata a Rolling Stone, dichiarò che quella fu una delle sue migliori interpretazioni vocali.

Here Comes the Rain Again-Eurythmics

Here Comes The Rain Again è uno dei maggior successi del gruppo britannico Eurythmics. Il brano, piuttosto malinconico, crea un parallelismo tra i sentimenti d’amore non corrisposti e la pioggia che cade. Il musicista David A. Stewart ha rivelato che il testo della canzone è nato in seguito ad una discussione con la cantante Annie Lennox. Durante il battibecco la cantante, guardando fuori dalla finestra, notò che stava iniziando a piovere: “ecco, sta tornando la pioggia”, esclamò al’improvviso.

I Wish It Would Rain Down-Phil Collins

I Wish It Would Rain Down: il singolo del cantante britannico Phil Collins è stato pubblicato il 15 Gennaio 1990. Il brano, registrato con la straordinaria collaborazione di Eric Clapton alla chitarra, è estratto dall’album “…But Seriously”. Questa non fu certo la prima collaborazione dei due artisti di fama internazionale: circa un decennio prima Clepton suonò la chitarra in “If Leaving Me Is Easy” di Phil Collins.

November Rain-Guns N’ Roses

In questa speciale classifica sulla pioggia non poteva certo mancare November Rain, il capolavoro dei Guns N’ Roses. Il brano, registrato tra il 1990-1991 e pubblicato definitivamente il 18 febbraio 1992, è contenuto in uno degli album più venduti della band: Use Your Illusion I. Nonostante gli otto minuti e cinquantasette secondi, November Rain, non è il brano più lungo della band.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)