Roger Taylor: “È così bello che i Queen stiano continuando a divertire”

I Queen hanno raggiunto, nel corso della loro storia, un grande successo. Risulta essere un gruppo pieno di artisti carismatici fin dalla loro formazione. Proprio per questo tutti rimasero atterriti nel venire a sapere della morte del leader della band, Freddie Mercury, avvenuta il 24 novembre 1991. Per alcuni i Queen finirono in quel giorno, quando il leader del gruppo venne sconfitto da una terribile malattia. Anche il ritiro di John Deacon, bassista della band, si ritirò nel 1997 dal panorama musicale, spingendo i Queen ancora di più verso l’inevitabile fine. Tuttavia, Brian May e Roger Taylor continuarono a suonare, senza dare fine a quella magia. Prima formarono con Paul Rodgers i Queen+Paul Rodgers, poi formarono i Queen+Adam Lambert, una collaborazione che continua ancora oggi dal 2011. Di recente, il batterista dei Queen, Taylor, ha mandato un messaggio di auguri per il 2020, e condividendo un pensiero sulla nuova esperienza del gruppo.

Il messaggio di Roger Taylor

Il batterista ha così scritto: “Ciao a tutti là fuori nella terra dei Queen, spero vi stiate godendo il merchandise. Apprezzo tutti i commenti e le foto che mi inviate, è bello avere un feedback.

E voglio augurare a tutti un buon 2020. Buon anno, e buon divertimento!” ha continuato Taylor, “E’ così bello che i Queen stiano continuando e, si spera, che continuino anche a divertirvi. Ci vedremo quest’anno, in cui saremo in tour quasi sempre. Felice anno nuovo!

I Queen+Adam Lambert ripartiranno con il loro Bohemian Rhapsody Tour il 18 gennaio 2020 nelle date in Corea e Giappone. Per il momento, è prevista anche una data nel territorio italiano, a Casalecchio di Reno, il 24 Maggio presso l’Unipol Arena.

Adam Lambert e la sua esperienza nei Queen

Rispondendo ad una domanda in stile Q&A su NME, l’attuale cantante dei Queen Adam Lambert ha riassunto così la sua esperienza nella band: “Sono onorato di far parte degli stessi Queen di Freddie Mercury. Aprire gli Oscar è stata sicuramente l’esperienza più bella per tutti noi. Ho vissuto a Los Angeles per 20 anni, e quella degli Oscar è una delle serate più importanti della città.”

Il motivo di questa esibizione è del successo del film Bohemian Rhapsody, ed è stato eccitante far parte dei Queen in questo capitolo della loro storia. Il film ha infatti rinvigorito il loro status nella cultura pop, non che stessero andando male prima.” ha poi continuato Lambert, “Il film ha portato le cose in un’altra dimensione, e far parte della squadra in questo stato di eccitazione generale, è stato bello.”

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.