gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones e la storia di quel concerto finito in rissa [VIDEO]

Quale è la storia di quel concerto finito in rissa? Ma il concerto di chi? Beh, dei Rolling Stones, ovviamente, la storica band dii Mick Jagger e Keith Richards. Non ci sarebbe molto di cui stupirsi dato che la band in questione ha sempre avuto un atteggiamento dentro e fuori dal palco decisamente out of the schemes. Ma in fondo a noi piace moltissimo anche così. Se pensiamo che Keith Richards si è sniffato (più o meno consapevolmente, ancora non si sa a dire il vero) le ceneri di suo padre, possiamo aspettarci un po’ di tutto.

A Blackpool

Era il 24 giugno 1964, la band si trovava in Scozia, precisamente a Blackpool. Quel concerto dei Rolling Stones fu qualcosa di devastante e non fu, a dire il vero, tutta colpa loro. C’erano infatti dei giovani completamente ubriachi che decisero di salire sul palco per sputare in faccia ai vari membri del gruppo. Lo sputo è stato fondamentale per Roger Waters, ovviamente moltissimi anni dopo, per scrivere The Dark Side of The Moon, ma come reagirono i Rolling Stones? Prima di dirvelo, bisogna precisare che in realtà questi giovani ubriachi volevano esprimere la loro ammirazione per il gruppo (ovviamente con un piglio anticonformista decisamente singolare).

Calcio in faccia

In tutto questo, i Rolling Stones non reagirono proprio benissimo. Il più cattivo di questi era Keith Richards il quale decise di puntare immediatamente quello che sembrava più matto degli altri. Il chitarrista lo prese e lo minacciò, dicendogli che gli avrebbe spaccato ogni osso del collo se il giovane avesse ripetuto lo sputo. Il ragazzo non si fermò assolutamente e anzi continuò a sputare e Keith Richards in realtà non aspettava altro che saltargli addosso. Il chitarrista si tolse la chitarra e sferrò al ragazzo un calcio in faccia, senza mezzi termini e il giovane se lo dovette tenere. Cosa ne nacque a questo punto? Facile, una rissa spaventosa.

A Parigi

In tutto questo parapiglia c’erano circa 30 giovani e altri 2 poliziotti ricoverati in ospedale per le botte e le escoriazioni. Una cosa simile successe sempre nel 1964, a ottobre, all’Olympia di Parigi, luogo in cui la band si ritrovò a litigare con il pubblico. Tra l’altro il pubblico frrancese era un grande fan dei Rolling Stones e accoglieva con una certa diffidenza e ben poco amichevolmente i Beatles, dichiarando amore per Mick Jagger e soci. Quella sera tutti i vari giovani delle periferie parigine si fiondarono in città e fuori dal teatro e iniziò un casino incredibile tra calci, bottiglie rotte, botte e tanto tanto altro. Inutile dire che la polizia fu costretta a intervenire e non se la cavò proprio benissimo.

Chi erano i Rolling Stones

Quella sera a Parigi fu quasi tutto spaventoso. Ma i Rolling Stones in realtà erano come i giovani che si davano le mazzate. Erano dei giovani che venivano dai bassifondi e in fondo i vari fans erano ragazzi come loro. I Rolling Stones erano di fatto dei privilegiati che facevano casino musicale. Va comunque detto che con il tempo si calmarono (si fa per dire). Questa era la storia di quel concerto finito in rissa.

 

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.