gtag('config', 'UA-102787715-1');

Rolling Stones: quella volta che Chuck Berry sferrò un pugno a Keith Richards

I Rolling Stones grazie alla loro tenacia, alla loro musica (ricca di riferimenti al sesso e alle droghe), alla loro grinta e alla loro aggressività sono sempre stati al centro dell’attenzione: per un motivo o per un altro. I due musicisti principali, Mick Jagger-Keith Richards, ne hanno combinate di tutti colori nella loro vita e, oggi, vi racconteremo di quella volta che Chuck Berry sferrò un pugno a Keith Richards.

Il pugno sferrato da Chuck Berry a Keith Richards

Keith Richards ha sempre idolatrato Chuck Berry, indicandolo come principale fonte d’spirazione. I due però, nel lontano 1981, ebbero un incontro-scontro piuttosto singolare:

“Una volta andai a vederlo a New York e, dopo lo show, mi ritrovai nel suo camerino.“ Ha raccontato Keith Richards- “Lui in quel momento non c’era e notai la sua iconica chitarra nella custodia…Volevo toccarla, volevo suonarla! E, proprio mentre pizzicavo le corde, Chuck aprì la porta e mi sferrò un pugno in pieno volto.“

Il musicista degli Stones dopo anni ed anni ha ammesso la sua colpa, ammettendo che avrebbe avuto la stessa reazione se qualcuno lo avesse fatto a lui: “Beh certo, la sua è stata una reazione spontanea. Anche io avrei fatto la stessa identica cosa, mi sembra una cosa più che giusta no?”

Il nuovo lavoro discografico dei Rolling Stones

E, a proposito di Rolling Stones, la band britannica è pronta a pubblicare un nuovo, inedito, lavoro discografico. Dopo i recenti problemi di salute del frontman Mick Jagger, gli Stones sono pronti a riprendersi le scene musicali e non hanno alcuna intenzione di fermarsi.

In una recente intervista per il giornale tedesco Spiegel, il musicista dei Rolling Stones Ronnie Wood ha parlato del futuro della band: “Il nostro prossimo album è quasi terminato, lo stiamo completando tassello dopo tassello come fosse un puzzle. Speriamo di farlo uscire nel 2020 e completare il nostro tour mondiale.”

Produrre un nuovo album, come potete immaginare, non è certo un lavoro facile. Come ha spiegato Keith Richards in una vecchia intervista, bisogna curare ogni singolo dettaglio: “Il problema non è tanto comporre la musica o i testi, piuttosto capire se vanno bene, se bisogna cambiare o aggiungere qualcosa. È un lavoro molto certosino che io trovo piuttosto noioso.”

Il nuovo album degli Stones arriva a distanza di 3 anni dall’ultimo lavoro in studio della band: Blue & Lonesomepubblicato nel 2016. Per ora non abbiamo notizie certe e date ufficiali, ma siamo sicuri che i Rolling Stones regaleranno grandi sorprese l’anno prossimo.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)