gtag('config', 'UA-102787715-1');

Should I Stay or Should I Go: La storia del brano

Nel giorno del compleanno dell’ex bassista dei The Clash Paul Simonon, facciamo tanti auguri al musicista britannico e parliamo della storia di un celebre brano della band londinese.

Paul Simonon è infatti ora il bassista dei The Good, the Bad & the Queen, ma è stato membro dei The Clash dall’anno della loro fondazione fino alla deludente conclusione.
Andiamo dunque a conoscere la storia della canzone Should I Stay or Should I Go, l’unica dei The Clash ad aver raggiunto la vetta delle classifiche.

La creazione di Should I Stay or Should I Go

Il brano venne scritto nel 1981 da Mick Jones, per l’album Combat Rock. Il pezzo si avvicina molto al genere punk rock rispetto agli altri dell’album, presentando dei cori in spagnolo in sottofondo in grado di rendere ancor più particolare la canzone dei The Clash. Quella dei cori in spagnolo fu un’idea di Joe Strummer, cantante del gruppo e scrittore dei testi insieme a Jones.

Il significato di Should I Stay or Should I Go

Sono circolate molte voci sul significato di Should I Stay or Should I Go. Tra le più note c’è l’imminente uscita dalla band di Mick Jones, in quel periodo in forte contrasto con le idee del gruppo – come a voler far intendere ai The Clash il suo dubbio nel restare o meno.

Nonostante le numerose ipotesi, la più quotata rimane il rapporto tra lo stesso Jones e la cantante Ellen Foley. Il brano rispecchierebbe l’alternanza di momenti felici e momenti tristi nelle fasi finali della loro relazione:
<<Should I stay or should I go?>>

Tutte le ipotesi sul brano sono state negate da Mick Jones, che in una intervista dichiara:<<Non era su nessuno in particolare e non era un pre-annuncio dell’abbandono dei The Clash. Era solo una bella canzone rock.>>

Il successo di Should I Stay or Should I Go

Il brano raggiunse il massimo successo dieci anni dopo la sua scrittura, nel 1991, quando venne ripubblicata per una pubblicità. Fu un successo per Should I Stay or Should I Go, che divenne numero 1 della classifica britannica.

La canzone viene celbrata ancora oggi: ricorrendo spesso nella serie tv Stranger Things, oltre che far parte della colonna sonora del videogioco Far Cry 4. Inoltre, la canzone ha collezionato un gran numero di cover da parte di artisti di successo.

Qui troverete il testo ed il video della canzone

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.