Slash ha dichiarato di non aver bisogno di suonare brani dei Guns N' Roses

Slash ha dichiarato di non aver bisogno di suonare brani dei Guns N’ Roses

Myles Kennedy and The Conspirators

Tutti sanno quale sia l’altra vita di Slash, il chitarrista dei Guns N’ Roses. Non si può certamente pensare che il chitarrista fosse stato con le mani in mano, negli anni in cui la hard rock band statunitense cambiò la sua formazione. Se in un primo momento – però – i destini delle diverse formazioni sembravano essere intrecciati, adesso Saul Hudson ha deciso di reciderli, come un cordone ombelicale.

Ed è per questo motivo che non bisogna essere stupiti nel sapere che il 21 settembre uscirà Living In the Dream, album di Myles Kennedy and The Conspirators. L’album vedrà una collaborazione di Slash che ha già fatto sapere un qualcosa di importante. I Guns N’ Roses non c’entreranno nulla: nè come immagine, nè nelle canzoni. Il tour promozionale dell’album partirà il 13 settembre, ma è già bene sapere che è inutile illudersi o aspettare: Slash non suonerà canzoni dei Guns N’ Roses.

Le parole di Slash alla radio americana Q104.3

Chiaramente, le affermazioni di Slash – è bene ribadirlo – non riguardano la sua esperienza con i Guns N’ Roses che, dopo la reunion del 2016, potrebbe addirittura portare ad un nuovo album da parte della band. Si tratta pur sempre del suo progetto da solita che, se inizialmente si serviva di alcune canzoni dei Guns N’ Roses (anche per l’assenza di un repertorio ricco di pezzi) adesso non è ha più bisogno.

Queste le parole del chitarrista dei Guns alla radio americana Q104.3“Nel 2010 quando ho iniziato con il mio progetto solista, avevo solo un album con molti cantanti ospiti, quindi dal vivo facevamo anche un sacco di pezzi dei Guns N’ Roses, alcuni dei quali non suonavo da anni, pezzi dei Velvet Revorver e degli Slash’s Snakepit. Poi abbiamo registrato ‘Apocalyptic Love‘ e avevamo un po’ più di materiale originale ma abbiamo comunque continuato a suonare dal vivo anche pezzi dei Guns N’ Roses e dei Velvet Revolver. Con ‘World On Fire‘ ho continuato comunque a suonare ‘Welcome To The Jungle‘ e altro. Poi c’è stata la reunion dei Guns N’ Roses e sono due anni che suono quei pezzi con loro, quindi il mio pensiero è: ‘Ok, non dobbiamo più suonare pezzi dei Guns, ne abbiamo a sufficienza di nostri”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.