gtag('config', 'UA-102787715-1');

Slash: quella volta che il chitarrista dei Guns N’Roses trovò sua mamma a letto con David Bowie

Oggi, 23 luglio 2020, è il compleanno di uno dei chitarristi più talentuosi e stimati del panorama rock: Saul Hudson, in arte Slash. Insieme ad Axl Rose e soci, il chitarrista di Hampstead ha scritto pagine indelebili nella storia della musica e, oggi, siamo qui per onorare ancora una volta la sua figura. In particolar modo, approfittando di questo 55 esimo compleanno di Slash, vogliamo raccontarvi uno degli aneddoti più traumatici e simpatici della sua infanzia: quella volta che trovò sua madre a letto con David Bowie.

Le storie d’amore nel rock

Naturalmente il rock è ricco di storiche collaborazioni e solide unioni (non solo musicalmente parlando…). Molto spesso ci siamo soffermati sulle iconiche storie d’amore del rock: da Sid Vicious e Nancy a Yoko Ono e John Lennon, passando per Kurt Cobain e Courtney Love ed Elvis Presley e Priscilla. Oggi, però, vogliamo soffermarci in particolar modo su una delle relazioni più strane della storia di questo genere: quella tra la madre di Slash, Ola Hudson, e il leggendario Duca Bianco, David Bowie. Certo, la storia è nota a quasi tutti gli appassionati del genere, ma una ripassata non fa mai male.

Che Ola Hudson e David Bowie avessero una relazione era cosa nota all’epoca. Già in un occasione, infatti, furono scoperti a letto da Angela Bowie, ex moglie del Duca Bianco. Quando però, a scoprirli, fu lo stesso Slash, la situazione fu completamente diversa.

La relazione tra la mamma di Slash e David Bowie

Saul Hudson all’epoca aveva appena 8 anni e mai e poi mai avrebbe immaginato di trovare sua madre a letto con un altro uomo, figuriamoci con una grande star come David Bowie. A raccontare l’episodio, strano ma vero, è stato lo stesso Slash, durante un’intervista per la radio australiana Triple M.

‘Inizialmente mia madre e David avevano solo un rapporto lavorativo, sono abbastanza certo sia iniziata così la storia. Lei ha realizzato parecchi abiti di scena per il film ‘L’uomo che cadde sulla terra’ e lui era sempre da noi. All’improvviso, poi, si è trasformata in una specie di storia d’amore che è andata avanti per anni ed anni.”

Saul Hudson si è poi soffermato su alcuni dettagli interessanti: “Ebbene si, una volta li ho beccati nudi nel letto. La mia percezione delle cose, però, all’epoca era piuttosto limitata e quindi non mi resi conto pienamente di quello che stava succedendo. Guardando indietro, però, ora so perfettamente cosa stava accadendo quella sera e pensando a quell’unione posso solo immaginare quanto fosse bizzarra la cosa.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)