gtag('config', 'UA-102787715-1');

Slipknot: perchè i membri della band indossano una maschera?

Prima di iniziare l’articolo puoi seguirci su instagram cliccando qui

Le maschere: semplice apparenza o qualcos altro?

Le band che indossano maschere sono tantissime. Basti pensare ai KISS o agli Slipknot: entrambe le formazioni hanno fatto la storia del loro genere, certamente non solo grazie ai loro travestimenti. Tuttavia, l’utilizzo delle maschere ha avuto e ha ancora una valenza importantissima. Ma che significato ha una maschera e, in quest’ambito, quale può essere il motivo per cui la si utilizza?

Senza doverci addentrare in considerazioni pirandelliane, la maschera è la rappresentazione di un qualcosa. Può essere un semplice camuffamento, o un modo per rappresentare se stessi, il proprio animo. Talvolta sono dei motivi di grande impatto commerciale: indossare una maschera, nel caso della heavy metal band statunitense, certamente favorisce la fama e il successo. Ma non si può pensare che sia semplice apparenza: è evidente che ci sia qualcos’altro e sono stati gli stessi membri della band a svelarlo.

Le maschere degli Slipknot

Prima di chiarire i motivi per cui i membri degli Slipknot indossano delle maschere, è bene ribadire quali sono le maschere utilizzate dalla band statunitense. In qualche modo, tutti i travestimenti utilizzati non sono mai casuali: essi sono legati sempre ad un film horror e a personaggi che hanno fatto la storia dell’horror stesso.

La maschera dell’ex bassista Paul Gray, ad esempio, era ispirata a quella di Hannibal Lecter del film Il silenzio degli innocenti. Il chitarrista Mick Thomson si è ispirato a Jason Voorhees (della serie Venerdì 13) per il suo travestimento, mentre la maschera che indossava il cantante Corey Taylor era quella di Leather Face, di Non aprite quella porta. 

Perchè gli Slipknot indossano le maschere

Ma adesso arriviamo al motivo: perchè gli Slipknot indossano le maschere? Sono stati il cantante Corey Taylor e il percussionista Shawn “Clown” Crahan a chiarirlo.

Quest’ultimo ha spiegato che il legame che lo lega alla maschera è di natura affettiva, e gli ha permesso di dare il via a tutto: “Ho avuto la prima versione di questa maschera a quattordici anni. Ne ero attratto, ed era fantastico. Non sapevo perché facesse parte del mio mondo, ma era sempre accanto a me. E un giorno è successo, c’è stato quel momento in cui ho deciso che volevo fare un progetto. Ho imparato qualcosa, sempre di più, e non ho ancora un quadro definitivo. Queste cose non hanno limiti.”

Le parole di Corey Taylor

La scelta di Taylor, invece, è stata di natura differente: “Sono stato al primissimo concerto degli Slipknot. Ero tra il pubblico. E’ stato prima che entrassi nella band. C’erano così tante cose diverse tutte insieme: era visivo, viscerale, ostile, pericoloso, potente. Metteva insieme tutto quello che era stato fatto creativamente, artisticamente, visivamente e, per me, lo portava su un piano completamente differente. Ho adorato il fatto che le maschere fossero tutte diverse, perché rappresentavano diverse persone. Non era una cosa lineare ed era in un certo senso raffazzonata insieme. Sembrava proprio che ognuno di loro avesse investito un sacco di tempo a pensare a quello che facevano. Quindi, quando sono entrato, dopo alcuni esperimenti ed errori, sono riuscito a incidere quella teoria sulla maschera che indossavo. La maschera, per me, è sempre stata la rappresentazione fisica della persona dentro di me che non ha mai avuto una voce. Mi permette di essere me stesso. E’ di questo che parliamo. Della rappresentazione della persona che abbiamo dentro. Mostro più di quanto abbia mai rivelato. Chiunque indossi una maschera la fa sua, perché non si diventa qualcun altro. Si è se stessi. E più ti avvicini a quell’obiettivo, più arrivi a conoscere quel genere di onestà, meglio è per tutti, perché puoi davvero essere chi sei. “

Insomma, se da un lato il motivo è affettivo, dall’altro è puramente di appartenenza. Tutto ciò conferma la tesi di partenza: non si può pensare che una scelta del genere sia dettata dal semplice apparire per ottenere successo mediatico. Che poi ciò avvenga, questa è una semplice conseguenza.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.