6 Giugno 1960 – Nasce Steve Vai

Quando è nato Steve Vai?

Save the date: Il 6 Giugno 1960, a Carle Place, nasceva Steven Siro Vai, meglio conosciuto come Steve Vai.Famoso chitarrista, compositore, produttore discografico e cantante statunitense, Vai ha da sempre accompagnato la sua carriera da solista a varie collaborazioni, militando agli esorsi con Frank Zappa, poi con David Lee Roth, i Whitesnake e altri artisti del panorama Hard e Heavy.

Steve Vai:un polistrumentista di origini italiane

È anche un noto polistrumentista, perché oltre alla sua abilità con la chitarra, sa suonare il piano, il basso e la batteria. Oltre a tutto questo, basti sapere che è stato votato il decimo miglior chitarrista al mondo dalla rivista Guitar World, ha vinto per tre volte il Grammy ed è stato nominato quindici volte.Una curiosità? I suoi nonni erano italiani, più precisamente della provincia di Pavia e nel 2012 Vai ha ricevuto la cittadinanza onoraria del loro Comune di origine, Dorno.

Steve Vai e Joe Satriani

Vai è passato alla storia per i virtuosismi con la chitarra, i complessi brani strumentali, che compone ed esegue da solo e per le sue straordinarie capacità tecniche, che lo fecero notare proprio da Zappa, leggendario artista, compositore e produttore rock.Assieme all’amico e maestro di chitarra Joe Satriani ha inoltre aderito alla serie di concerti-evento, denominati G3 e ideati da Satriani stesso nel 1996, che lo vedono ancora oggi affiancarsi ai più grandi virtuosisti della chitarra (detti Guitar Hero).L’idea è quella di riunire i tre più importanti chitarristi al mondo che, escluso Satriani, variano di concerto in concerto e che all’inizio suonano individualmente.Nella parte finale invece, si esibiscono tutti assieme in una G3 jam, proponendo generalmente cover rock.

Steve Vai al cinema: Missisipi Adventure

Grazie alla musica, la carriera di Vai ha abbracciato anche il mondo cinematografico.Nel 1986, assieme a Ralph Macchio, è apparso nel film Mississippi Adventure nel quale interpreta un chitarrista impossessato dal demonio.Nel momento clou del film Macchio vince il duello chitarristico con Vai proprio grazie ad un pezzo composto da quest’ultimo, un brano pseudo-classico ispirato al Capriccio Op.1 num.5 di Paganini.

Che chitarra suona Steve Vai?

Dal 1986 Vai è endorser per la Ibanez e nel 1987 è comparso sul mercato il suo modello signature, la Ibanez JEM. La sua originalità e i suoi virtuosismi musicali, si affiancano ad un interesse per la sperimentazione sugli strumenti. Possiede infatti una chitarra personalizzata a forma di cuore con tre manici, la Ultra Zone, presente sulla copertina dell’omonimo album e una JEM bianca sempre a tre manici.

Le canzoni più importanti di Steve Vai

Steve vai non è un comune chitarrista, ma un vero e proprio luminare, sia per la tecnica che per la straordinaria espressività e comunicabilità dei suoi assoli.Vai parla e fa parlare la sua chitarra.Nell’esecuzione del brano For the Love of God ad esempio, in cui accompagna la Holland Metropole Orchestra, grazie alla sua abilità nell’utilizzo della leva del tremolo la sua chitarra dialoga con il pubblico, è stridente, acuta, come il suono di una risata.Un chitarrista come Steve Vai non si può e non si deve solo ascoltare, ma anche osservare, perché il modo in cui suona è parte integrante della bellezza dei suoi pezzi strumentali.In Tender Surrender Vai seduce lo strumento, lo accarezza e lo sfiora, sembra quasi che nemmeno lo suoni, accompagna i movimenti con tutto il corpo, non distoglie lo sguardo dalla propria chitarra, ci parla, e lei risponde, in un dialogo fatto di dissonanze e melodia.A guardare un chitarrista come Steve Vai si rimane catturati, ipnotizzati, e si capisce che quell’incantesimo è ciò che permette di superare il limite tra ascoltare la musica e sentirla veramente.

 

Aritoclo di Giulia Prosperini

 

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.