Sweet Child O' Mine: a chi è dedicato il capolavoro dei Guns N' Roses?

Sweet Child O’ Mine: a chi è dedicato il capolavoro dei Guns N’ Roses?

Sweet Child O’ Mine, una delle canzoni di più successo dei Guns N’ Roses

E’ una delle canzoni più famose dei Guns N’ Roses, e sicuramente una delle più iconiche nella storia della musica. Chi, ascoltando le prime note del celebre riff, non riconosce subito il capolavoro dei Guns? Chi non si emoziona ascoltando un assolo votato come uno dei migliori di sempre? Insomma, Sweet Child O’ Mine è una delle canzoni di più successo dei Guns N’ Roses, e questa celebrità è certamente meritata.



In effetti, il brano è stato il primo e unico della hard-rock band statunitense a raggiungere la vetta della Billboard 100 statunitense, a dimostrazione del grande impatto e della grande importana della canzone nella storia del rock. Ma anche questo pezzo, così come tanti altri del suo genere, ha una bellissima storia alle spalle che merita di essere raccontata.

A chi è dedicata Sweet Child O’ Mine?

Lo notiamo in Sweet Child O’ Mine, lo notiamo in November Rain e in tanti altri brani: Axl Rose è dalle dediche facili, e siccome il numero delle sue fidandate non è stato esiguo, anche le dediche non sono state poche. In particolar modo, il brano di Appetite for Destruction si presenta come una sorta di lettera d’amore per Erin Everly, ex moglie di Axl Rose e allora sua fidanzata.

Al di là della dedica, è bene sottolineare anche come sia nato il brano, dal momento che il tutto è stato frutto di una casualità incredibile. Slash – secondo VH1 – iniziò a suonare il riff per scherzo, mentre si stava scaldando con il batterista Steve Adler. Nonostante la melodia “da circo”, che il chitarrista suonava facendo le smorfie al compagno, Adler rimase affascinato dal riff e chiese a Slash di ripeterlo. A quel punto partì anche Izzy Stradlin, con la chitarra ritmica, e in un attimo era nato il capolavoro. Axl Rose apprezzò molto il lavoro dei compagni, e iniziò a cantare su quel riff.



Il videoclip ufficiale del brano

Il videoclip ufficiale del brano è, anch’esso, una chicca: non tanto per il videoclip di Sweet Child O’ Mine in sè, ma ancora una volta per la storia che c’è dietro. Le due versioni del video (una a colori, una in bianco e nero) diffuse mostrano la band suonare all’interno di un deposito. Ma i progetti di Axl Rose, inizialmente, erano differenti: il cantante voleva che nel video ci fosse una donna asiatica che andava con un bambino in terra straniera. Soltanto dopo essere arrivata, la donna avrebbe scoperto che in realtà il bambino era morto e drogato. Benchè affascinante, il progetto fu presto abbandonato.





Share

Amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Articolista che può spaziare tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.