Le dichiarazioni incredibili di Tom DeLonge: “Ho fatto degli avvistamenti sconvolgenti”

Tom DeLonge, cantante dei Blink-182, band pop-punk americana, ha da sempre avuto una certa passione per gli UFO. Ha più volte parlato di questo argomento nelle interviste e inoltre è uno dei membri e cofondatore dell’organizzazione di ricerca sugli Ufo “To the Stars Academy of Arts & Science”

Tom DeLonge e gli avvistamenti confermati

”Vorrei solo che qualcuno mi dicesse che ho ragione“.

E’ così che Tom Delonge canta nella canzone dei Blink-182 “Aliens Exist”, un brano che parla di presunti avvistamenti alieni. Infatti la sua organizzazione di ricerca sugli UFO qualche anno fa esaminò dei filmati ripresi anche dal New York Times. I filmati furono anche intercettati dalla marina militare statunitense che successivamente li dichiarò autentici. I video risalgono ad un periodo tra il 2004 e il 2015. A quanto pare non si può sapere nient’altro sull’argomento. Delonge e la marina continuano a mantenere una politica di diffusione del materiale ancora molto segreta.

Tom DeLonge e l’abbandono dei Blink-182

Sono ormai passati 4 anni da quando DeLonge lasciò il gruppo a causa di alcune incomprensioni con gli altri musicisti del gruppo. Per quel poco che sappiamo DeLonge voleva dedicare più tempo ai suoi progetti da solista e il gruppo rappresentava un vero e proprio ostacolo.

Il 21 aprile 2015 Tom DeLonge ha pubblicato il suo primo EP da solista, To the Stars… Demos, Odds and Ends, contenente brani che erano stati inizialmente concepiti come canzoni da eseguire e sviluppare con la sua band. Dopo l’addio di DeLonge, il gruppo scelse Matt Skiba, frontman degli Alkaline Trio, come sostituto. Il primo settembre 2015, il nuovo trio è entrato in studio per registrare il nuovo album dei Blink-182. Il 28 aprile 2016 il gruppo ha pubblicato il singolo Bored to Death, volto ad anticipare il settimo album in studio California.

Non sappiamo quando la band tornerà a comporre musica con DeLonge ma la sua dichiarazione in merito alla band rassicura che il gruppo non si è sciolto definitivamente.Fidatevi di me quando vi dico che amo ancora i Blink-182 e fidatevi se vi dico che un giorno torneremo a suonare insieme. Loro sono riusciti a darmi tutto ciò che ho sempre sognato nella mia vita.”

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)