1 March, 2021, 09:56

U2, come Facebook ha trasformato Bono nella rockstar più ricca del mondo

Col passare degli anni, Bono degli U2 è diventato sempre più ricco non solo sotto l’aspetto morale, ma anche dal punto di vista puramente economico. Infatti, sta per superare il collega Sir Paul McCartney nella classifica riservata alle rock star più facoltose al mondo. Scopriamo per quali motivi l’artista è riuscito a raggiungere risultati finanziari così straordinari.

Ebbene, il buon Bono deve buona parte della sua ricchezza a Facebook. Nel 2009, il cantautore e filantropo irlandese ha scelto di investire circa 90 milioni di dollari sul social network di Mark Zuckerberg. L’investimento, effettuato con la sua società Elevation Partners, è senz’altro andato a buon fine. Infatti, oggi le sue azioni hanno un valore pari a poco meno di 1 miliardo di dollari. Una somma di denaro davvero ragguardevole, grazie alla quale l’artista potrebbe raggiungere un patrimonio complessivo pari a circa 1,1 miliardi di dollari.

Come già accennato in precedenza, oggi la vetta della classifica delle rock star più ricche al mondo è guidata da Paul McCartney. Ma in virtù di investimenti così soddisfacenti, Bono degli U2 potrebbe scalzarlo dalla cima. Si calcola che i suoi guadagni siano superiori di circa 300 milioni di dollari rispetto all’ex cantante dei Beatles. Tuttavia, il frontman irlandese non può riscuotere i suoi guadagni. Infatti, la vendita contemporanea dei suoi titoli azionari potrebbe mettere a serio repentaglio il valore della piattaforma.

Nel corso del 2021, Facebook potrebbe essere quotato in borsa e Bono potrebbe ulteriormente incrementare i suoi profitti economici. L’artista aveva cercato di investire anche su Forbes Media, ma con una perdita del 50%. Inoltre, buona parte dei suoi soldi vengono destinati a vari progetti di beneficenza per l’Africa.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)