3 March, 2021, 22:03

U2, la storia di “Elevation”

Gli U2 sono una band irlandese formatasi durante la seconda metà degli anni Settanta. Il seguito che ottennero è davvero consistente, in quanto può essere definita una vera e propria band da record, sia per le vendite che per i premi ottenuti. E’ davvero difficile scegliere quale dei loro lavori sia migliore, anche perché hanno saputo diversificare e apportare dei cambiamenti alla loro musica e al loro modo di comporre. Inaugurano il millennio con l’album All That Can’t You Leave Behind che ottenne pareri positivi ed un ottimo riscontro in diversi paesi. Da quest’album furono estratti quattro singoli, tra cui la canzone di cui stiamo trattando. “Elevation” infatti è il terzo singolo scelto dagli U2 come brano da estrarre. Ma qual è la storia di questa canzone? Di che cosa parla?

Il contesto e la composizione dell’album

Come già precisato siamo agli inizi del nuovo millennio e gli U2 hanno cominciato a lavorare sul loro decimo album in studio, che intitoleranno All That Can’t You Leave Behind. Il successo dell’album è tale da vendere circa 12 milioni di copie, senza contare l’attribuzione di un Grammy come miglior album rock nel 2001. Ancora una volta dunque, gli U2 hanno lasciato un segno. Ad affibbiare un’aura particolare all’album sono anche i suoi problemi con la Birmania. All’interno di quest’album è infatti contenuta la canzone “Walk On” che fu composta pensato a Suu Kyi, una donna che ha profondamente lottato per le sue idee e che ha cercato di favorire la promozione dei diritti umani. Durante quel periodo infatti, la stessa era agli arresti domiciliari per via della sua attività democratica, che poco piaceva al governo. Per questo motivo ne fu vietata l’importazione e l’esportazione in Birmania, con eventuali sanzioni.

Di che cosa parla “Elevation” degli U2 e altre particolarità

Insieme a “Beautiful Day”, “Stuck in a Moment You Can’t Get Out Of” e “Walk On“, Elevation” è uno dei singoli scelti dall’album e pubblicati dal 2000 al 2001. C’è una differenza però tra la versione che si trova nell’album e quella pubblicata come singolo. Per quanto riguarda la prima si tratta di una versione raggae, mentre la seconda ha un impianto molto più hard rock. Il titolo utilizzato per questa seconda è “Tomb Raider Mix” che proviene e prende ispirazione dal film in cui è stata inserita come colonna sonora. In U2 by U2 Bono si esporrà sul significato di questa canzone. Usiamo quindi questa citazione per comprendere meglio di cosa tratta il brano: “Si tratta di sessualità e trascendenza, un pezzo giocoso sul voler scendere o, in questo caso, letteralmente decollare. Non riesco a ricordare di averlo scritto. Era tutto finito in pochi minuti, il che probabilmente non lo è. La più grande ammissione da fare in una canzone sul sesso“.

Share

Maria Geraci, 1999. Laureata in lettere moderne e studentessa magistrale di letteratura, filologia e linguistica italiana. Appassionata di rock, grunge e cantautorato. (mariageraci9@icloud.com)