gtag('config', 'UA-102787715-1');

Andy Nicholson: “dopo essere stato cacciato dagli Artic Monkeys ho pensato al suicidio”

Gli Artic Monkeys sono una rock band inglese, formatasi nel 2002 per iniziativa di Alexander Turner e James Cook. Il gruppo riscosse un successo internazionale grazie all’album di debutto “Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not”: pubblicato nel 2006, il disco detiene il record del maggior numero di copie vendute per un album di debutto. Grazie alle 364.000 copie vendute solo nella prima settimana, superò il primato degli Oasis e il loro “Definitely Maybe”.

L’ex bassista degli Artic Monkeys: “è stato il peggior momento della mia vita”

Il gruppo si formò a High Green quando due amici di infanzia, Alex Turner e James Cook, decisero di farsi comprare per Natale una chitarra elettrica. A loro si aggiunsero pian piano: Matt Helders, Nick O’Malley, Andy Nicholson. Quest’ultimo lasciò la band poco dopo l’uscita del famigerato album d’esordio e, da allora, non è stato più lo stesso.

L’ex bassista della band inglese, parlando al Michael Anthony Show, ha raccontato l’istante esatto in cui gli venne detto che non rientrava più nei loro progetti : “Probabilmente è stato il peggior momento della mia vita. Ricordo di essere entrato in quella stanza e tutti insieme mi diedero la brutta notizia. Strinsi ad ognuno di loro la mano e gli augurai ‘buona fortuna’. La prima cosa che mi venne in mente fu che dovevo trovare la forza per andare avanti.”

Il musicista Andy Nicholson: “avrei potuto non essere qui…”

Nel 2006, Andy Nicholson, fu sostituito da un amico di infanzia della band: Nick O’Malley. Passarono i giorni, i mesi e gli anni, ma Andy non riusciva a rassegnarsi alla cosa: in un periodo piuttosto oscuro ha addirittura pensato di togliersi la vita. “Avrei potuto non essere qui… se capisci cosa voglio dire. Ero seduto sul divano, da solo, continuavo a guardare il loro show di Glastonbury nel 2007 e piangevo come un bambino.”

Le dinamiche dell’allontanamento di Nicholson restano, ancora oggi, un mistero. Nel maggio del 2006 i Monkeys annunciarono che Nicholson aveva subito un “affaticamento da tour” e che sarebbe stato rimpiazzato ‘momentaneamente’ da Nick O’Malley dei The Dodgems. Tuttavia, appena un mese dopo, fu resa nota la notizia che il bassista non rientrava più nei piani della band e fu lo stesso Alex Turner a darne l’annuncio: “Ci siamo trovati dinanzi ad una scelta difficile e alla fine abbiamo deciso di andare avanti così.”

Come sono oggi i rapporti con gli ex Artic Monkeys?

Gli Artic Monkeys risarcirono il bassista versandogli una liquidazione a 6 zeri e, alla fine, Andy Nicholson riuscì ad uscire da quel momento buio e a proseguire con la sua passione più grande: la musica. Oggi Nicholson è membro dei Reverendand The Makers e dei Mongrel, band formata nel 2008 insieme a Jon McClure.

Il musicista di Sheffield, col tempo, è riuscito a ricucire i rapporti con gli ex compagni degli Artic Monkeys. “Sono rimasto comunque in buoni rapporti con il gruppo.” Ha spiegato il bassista Andy Nicholson al Michael Anthony Show, aggiungendo: “Sono venuti al mio matrimonio e cerchiamo di restare sempre in contatto. Superare quel momento è stato veramente difficile, ho pensato di non farcela, ma alla fine il tempo ha guarito ogni ferita.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)