Oasis, Noel Gallagher ripensa a quando lasció la band

Il celebre songwriter inglese Noel Gallagher è tornato di nuovo a parlare della fine degli Oasis, oltre che del suo particolare rapporto con i social media. TheChief, come è stato soprannominato dai componenti della sua ex band, si è lasciato andare ad un’intervista radiofonica. Ha ammesso di essere una persona piuttosto tranquilla, a differenza del fratello. Il Nostro si dichiara estremamente diverso dal fratello Liam e ha, come al solito, attaccato il Rkid di essere la causa principale della fine degli Oasis. In più, ha dato alcuni dettagli aggiuntivi sullo scioglimento del gruppo simbolo del Britpop che non tutti conoscevano prima (soprattutto dal punto di vista del marketing).

Crisi pre-2000

Per Noel Gallagher rimanere negli Oasis e continuare a far dischi e tour era diventato veramente stancante e tutto era iniziato negli ultimi anni degli anni Novanta. Nel 1998, gli Oasis si trovarono in un periodo di stallo: il tour di Be Here Now (album solo parzialmente riuscito del 1997) era finito e gli altri componenti avevano deciso di mollare la band. Noel aveva anche dei problemi di tossicodipendenza ma era il momento di mettersi al lavoro sul nuovo album. Indubbiamente la band era in crisi dal punto di vista organizzativo e creativo. Liam poi non contribuiva a rasserenare gli animi con il suo temperamento complicato e gli evidenti down vocali. Tutto esplose poi nel 2009 con lo scioglimento inatteso a Parigi e con l’inizio dei Noel Gallagher’s High Flying Birds.

Lotta di potere

Ecco che qui Noel Gallagher ha rivelato un dettaglio piuttosto interessante. Ha detto infatti che stare con gli Oasis era diventato un incubo perchè il band non era altro che una lotta di potere tra i componenti stessi del gruppo. Nella notte in cui decise di sciogliere tutto e intraprendere una carriera solista, si era chiesto perché facesse ancora parte di quella band. Si sentiva estremamente infelice e, per sua stessa ammissione, era depresso da quasi 10 anni. Tutto verteva sui litigi tra Noel e suo fratello Liam Gallagher e TheChief si era stancato di continuare su questa linea imposta dalla stampa. Forse i modi sono stati un po’ bruschi, ma Noel non aveva nessuna intenzione di tornare indietro sui suoi passi. Questo sentimento di difficoltà personale e di depressione si riversava anche sui brani stessi. Non è un caso che dal 2000 Noel non fosse l’unico songwriter assoluto del gruppo.

Rapporto con i social

A differenza di Liam, Noel non ama particolarmente i social e non li utilizza mai direttamente, se non per informare i fan su tour e nuovi brani. Ha affermato di essere estremamente lontano da questi mezzi infernali: le uniche volte che li utilizza sono quando viene coinvolto dalla moglie o dalla figlia Anais. Secondo il maggiore dei fratelli Gallagher, i social network sono stressanti e ha cose migliori da fare rispetto al seguire e sopportare i leoni da tastiera. Ovviamente non poteva non lanciare una frecciatina al fratello Liam. Secondo Noel, uno che sta alle 4 del mattino, completamente ubriaco, a twittare e rispondere ai commenti della gente è una persona triste.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.