22 settembre 2021 13:48 mercoledì

Queen: quella volta che la band britannica collaborò con la Disney

La preziosa storia dei Queen è piena di momenti di grande e altissimo livello, che passano dalla concezione e della realizzazione di capolavori senza tempo, fino alla collaborazione con personaggi di caratura mondiale e che, in qualche modo, hanno fatto la storia della band e non solo. Basti pensare ad un elemento che più di tutti può sottolineare questo concetto, e che è definito dalla collaborazione che i Queen hanno realizzato con la Disney e con i Walt Disney Studios, nell’ambito della realizzazione del videoclip di There Are the Days of Our Lives, che ha fatto la storia per tutt’altro motivo. 

Il videoclip di There Are the Days of Our Lives

Iniziato a realizzare il 30 maggio del 1991 a Montreux, luogo piuttosto importante per la figura di Freddie Mercury e non solo (basti pensare a quanto abbia ispirato uno dei capolavori più importanti della storia del rock, Smoke On The Water), These Are the Days of Our Lives rappresenta l’ultimo lavoro in quest’ambito da parte del leader dei Queen, e per questo motivo è pregno di un significato anche biografico che lo rende importante e celebre.

Pubblicato a seguito della morte di Freddie Mercury per scelta dei Queen di non mostrare lo stato fisico del proprio leader, il videoclip della canzone è stato realizzato in bianco e nero e il pesante trucco ha la funzione di mascherare quanto più possibile le manifestazioni corporee della malattia di Freddie Mercury. La scelta del cantante era, ovviamente, quella di mostrarsi offrendo un ultimo ricordo di sè, nonostante il parere contrario degli altri membri della band.

Per questo motivo, si decise di accontentare entrambe le parti, realizzando sì un videoclip che fa della presenza di Freddie il suo marchio di fabbrica ma che, allo stesso tempo, ha trovato la pubblicazione soltanto il 9 dicembre del 1991, dopo la morte di Freddie Mercury. In un’ottica di questo tipo, appare come emblematica la frase con cui Freddie lascia un testamento di sè: «…someday I’ll be there to remind you that I still love you, I still love you»

La collaborazione tra Queen e Disney per il videoclip

La collaborazione tra Queen e Walt Disney c’è stata a seguito della morte di Freddie Mercury, quando in tutto il mondo è iniziata una fase di memoria del leader della band attraverso album, spettacoli, concerti tributo e tante altre manifestazioni di affetto rivolte al leader dei Queen.

In particolar modo, a partire dal 1992 – quando negli Stati Uniti d’America si voleva promuovere l’uscita della raccolta Classic Queen – si iniziò a realizzare una serie di video ufficiali differenti, che mostrassero un modo di apparire di Freddie Mercury e della band completamente diverso e che, per questo motivo, vide la collaborazione con la Walt Disney. Fu la seconda volta in cui i Queen decisero di utilizzare effetti di animazione per la realizzazione di un videoclip, dopo il precedente che c’era stato nel 1980 con Save Me. Chiaramente, la collaborazione fu possibile estremamente per un fattore: la Hollywood Records (casa discografica dei Queen) era strettamente correlata alla Walt Disney Company, essendo una sua filiale, e permise la realizzazione di un video ufficiale simile.

Share