21 settembre 2021 16:52 martedì

Blur contro Oasis, la storica rivalità del Britpop britannico

Negli anni ’90, il Regno Unito non stava passando il periodo musicale più florido della sua storia. A poco a poco, gli Stati Uniti stavano prendendo il sopravvento ed era necessario iniziare a prendere una serie di contromisure per contrastarli. Il discorso riguardava sia il pop sia il rock, ormai ancorato alle origini coincise con i Beatles e i Rolling Stones e andato avanti con i Queen, i Bee Gees e gli Smiths. Dopo un inizio di decennio contrassegnato dai Suede, band durata poco a causa di problemi di droga e di formazione, la vera rinascita arriverà con l’inizio dell’attività di due band considerate come i maggiori rappresentanti del cosiddetto Britpop. Stiamo ovviamente parlando dei Blur e degli Oasis, che col passare degli anni hanno dato vita ad una rivalità resa ancora più aspra da una stampa pronta ad aizzarla in qualsiasi momento.

Le origini della rivalità tra Blur e Oasis

Com’è nata la rivalità tra Blur e Oasis? Per scoprirlo, bisogna dare un’occhiata alle origini delle due band. I Blur sono nati nel 1989 e hanno inciso il loro primo album di livello, Parklife, cinque anni dopo. Al contempo, si stavano facendo strada gli Oasis con Definitely Maybe. A Damon Albarn hanno così risposto i fratelli Noel e Liam Gallagher, dall’impronta più rock e un po’ meno pop. La stampa non vedeva l’ora che si verificasse una situazione del genere, con un dualismo che potesse richiamare la sfida tra BeatlesRolling Stones.

All’inizio, la rivalità tra le due band sembrava una semplice trovata pubblicitaria, ma la soluzione si è fatta sempre più reale col passare del tempo. Gli Oasis non riuscivano a resistere alla tentazione di provocare i Blur, incentivati dai giornalisti e con dentro di loro l’infanzia complicata a Manchester. Albarn era così diventato il bersaglio preferito dei fratelli Gallagher, con una lotta sempre più aspra e seria.

Una tensione sempre più forte

Nel 1995, il duello arrivò fino al suo culmine. Noel Gallagher augurò a Damon Albarn di contrarre l’AIDS e le due band iniziarono a sfidarsi a suon di singoli. Gli Oasis attaccarono con Roll With It e i Blur risposero con Country House, due brani lanciati per precedere i rispettivi album. I rispettivi album (What’s The Story) Morning GloryThe Great Escape uscirono in contemporanea su espressa richiesta di Albarn, in una questione diventata ormai personale.

Blur vinsero la battaglia, ma non la guerra. Infatti, sotto l’aspetto relativo agli album, prevalsero gli Oasis, conquistando il tanto ambito trono del Britpop. La famiglia Gallagher si piazzò nella Top Ten statunitense, mentre Albarn e compagni entrarono in classifica a fatica. Il leader dei Blur si sentì fortemente umiliato e cambiò direzione.

La fine della rivalità del Britpop

La vittoria definitiva degli Oasis spinse il leader dei Blur a dare forma a diversi progetti paralleli, tra i quali riscossero un ottimo successo i Gorillaz. Intanto, Liam e Noel furono costretti a difendersi da nuove band rock come i Radiohead e i Verve, anche se continuarono a raccogliere ottimi successi. La situazione in famiglia iniziò però a degenerare, fino allo scioglimento definitivo. Nel frattempo, la faida tra Oasis e Blur sembra essersi spenta, con relazioni tornate sui binari della pura normalità.

Share