23 settembre 2021 13:48 giovedì

I cinque album rock più romantici di sempre

In tantissime occasioni si tende ad associare il romanticismo e le canzoni d’amore ad un contesto che riguarda generi differenti, e che non riguardano essenzialmente il rock. Nella cultura popolare il rock è visto come un genere che tratta di altri temi, e che si concentra su altro: eppure, nella storia della musica sono esistiti esempi di brani e album rock che hanno fatto la storia, e che si sono distinti – oltre che per l’atteggiamento romantico che si può ritrovare all’interno di questi prodotti – anche e soprattutto grazie alla grande bellezza di questi prodotti. Vogliamo parlarvi dei cinque album rock più romantici di sempre.

Love Songs – Elvis Presley

Il primo album che merita di essere preso in considerazione è Love Songs di Elvis Presley, un prodotto di grande livello che rispecchia in pieno la qualità e il carattere del Re del rock ‘n’ roll. La racconta di canzoni d’amore realizzata dal cantante statunitense contiene non soltanto grandi successi, ma anche brani piuttosto rari che, comunque, si inseriscono perfettamente nel contesto globale dell’album.

L’album è segnato dalle note soavi delle classiche canzoni d’amore, e cerca di tenere lontano qualsiasi sentimento negativo e di dolore, riuscendo perfettamente nel suo intento: di sicuro, si tratta di uno dei cinque album più romantici di sempre.

Greatest Love Songs – Frank Sinatra

Nonostante il contesto non sia prettamente rock, le sonorità jazz che dominano la incredibilmente corposa raccolta di Frank Sinatra meritano di essere citate all’interno di una classifica che prende in considerazione i cinque migliori album rock di sempre. La raccolta Greatest Love Songs, pubblicata nel 2002, contiene 22 canzoni che sono dedicate al sentimento più bello, molte delle quali realizzate in collaborazione con altri artisti.

L’anima di Sinatra, che rinuncia a progressioni swing nel concentrarsi meglio sul sentimento da interpretare, sembra rispecchiare nel miglior modo possibile le canzoni d’amore di cui si fa promotrice.

Astral Weeks – Van Morrison

Nonostante la sfortuna sia stata una componente preponderante della carriera di Van Morrison, non si può certamente dire che i suoi prodotti non siano stati all’altezza di un grande artista, che avrebbe potuto meritare molto di più. Astral Weeks, che può essere considerato come il suo primo vero lavoro da solista, contiene tutte le indicazioni per poter parlare di un disco di alto livello, oltre che incredibilmente romantico.

Il disco si struttura attraverso un’evoluzione continua delle sonorità, che si sviluppano attraverso un folk che tende al blues e che si dirama verso un jazz puro. Il tutto, ovviamente, in un’atmosfera romantica che la fa da padrona.

Houses Of The Holy – Led Zeppelin

Attraverso uno stile innovativo che determina il quinto incredibile album in studio dei Led Zeppelin, Houses Of The Holy si presenta non soltanto come uno dei cinque album rock più romantici di sempre, ma anche come uno dei più sensuali e seducenti. Il disco gode di quella sperimentazione continua che porta i Led Zeppelin, nel pieno della loro maturità artistica, a evolversi attraverso ballate, rock progressivo e – addirittura – autoironico funk.

Il pieno del romanticismo lo si coglie con quei brani d’atmosfera, che sono dominati dall’utilizzo di tastiere intense e significative, come Rain Song e la ballata fantasy No Quarter.

Double Fantasy – John Lennon

Ultimo album che gode di grande considerazione nell’ambito dei dischi più romantici nella storia del rock è senza dubbio Double Fantasy, scritto da John Lennon con la collaborazione di Yoko Ono. L’album ha goduto di una fama e una fortuna postuma, essendo stato l’ultimo disco realizzato in vita da John Lennon prima della tragedia del 1980, che l’ha visto assassinato da Mark David Chapman.

Il disco, che inizialmente è stato etichettato negativamente soprattutto dalla critica, presenta un alternarsi di brani scritti da John Lennon e Yoko Ono e che raccontano, fin dai titoli, di un’ideale storia d’amore e delle sue determinazioni.

 

Share