22 June, 2021, 14:26

Il mercato mondiale dei vinili è in grave pericolo: ecco perchè

L’avvento di internet, del digitale e di tutte quelle tecnologie che permettono ascolti sempre più diversificati, non hanno certo frenato la vendita e la diffusione dei vinili. Per molti, soprattutto i più nostalgici, il suono offerto dal vinile è inarrivabile. Ed è forse proprio per questo che negli ultimi anni le vendite sono aumentate vertiginosamente. Secondo il resoconto più recente della Recording Association of America, il mercato dei dischi in vinile ha fatturato più di 224milioni di dollari su 8milioni e 600mila unità vendute solo nel primo semestre del 2019. Purtroppo adesso non filtra affatto ottimismo: la produzione dei vinili è in grave pericolo.

L’incendio nello stabilimento dell’Apollo Masters

Il mercato del vinile potrebbe subire una drammatica battuta d’arresto a causa di un incendio verificatosi lo scorso 6 febbraio nello stabilimento dell’Apollo Masters in California. Secondo quanto riportato da Pitchfork, l’incendio scoppiato in una delle due fabbriche di vinili di maggior successo al mondo, potrebbe mettere in serio pericolo l’intera produzione mondiale dei vinili. L’incidente ha richiesto l’intervento di più di 80 vigili del fuoco e, unica nota positiva, non ci sarebbero feriti.

L’incendio ha sconvolto l’intero settore dell’industria musicale e Ben Blackwell, co-fondatore della Third Man Records insieme a Jack White, ha lanciato l’allarme in tutto il mondo, sottolineando come questo non sia un problema locale ma mondiale. L’interruzione, seppur temporanea, delle vendite dei vinili potrebbe mettere in ginocchio le due aziende che principalmente si occupano di questo segmento: l’americana Apollo e la giapponese MDC, già in evidente difficoltà prima di questo evento.

Un grave danno per tutti gli appassionati di musica

“Credo che questo evento riguardi tutti gli appassionati di musica, e non solo la nostra azienda. Bisognerà vedere come andrà a finire questa storia: non sto facendo l’allarmista, ma voglio essere realista”, ha aggiunto Blackwell facendo il punto della situazione.

L’azienda colpita dall’incendio, tramite un comunicato ufficiale, ha invece dichiarato: “Con immenso dispiacere vi annunciamo che la fabbrica dell’Apollo Masters è stata colpita da un terribile incendio che ha causato danni catastrofici ai nostri impianti. L’unica buona notizia è che tutti i nostri dipendenti sono sani e salvi. Per ora non possiamo darvi certezze sul futuro e stiamo valutando le varie soluzioni per continuare ad operare in questo settore. Grazie a tutti voi per il sostegno di questi anni e soprattutto per i tanti messaggi di supporto che stanno arrivando.”

A questo punto non possiamo fare altro che augurarci che il tutto si risolverà per il meglio, sperando che l’Apollo Masters possa tornare ad operare quanto prima.

Share