24 June, 2021, 08:12

Pink Floyd, perché David Gilmour entrò nella band?

David Gilmour è probabilmente uno dei più famosi chitarristi e autori della musica rock contemporanea, da 50 anni a questa parte. Il chitarrista, cantante e scrittore è venuto fuori, è esploso per così dire, con i Pink Floyd, insieme ai suoi compagni di band Nick Mason, Roger Waters, Richard Wright e anche Syd Barrett. Il Nostro è anche famoso per il suo lavoro da solista tra cui ricordiamo On An Island del 2006, disco di platino e numero 1 in Inghilterra e in molti paesi. Ma andiamo con ordine. Perché David Gilmour entrò nella band dei Pink Floyd? Da dove vengono le spinte musicali di David Gilmour? È vero che lui e Syd Barrett erano molto amici e si volevano molto bene?

LE POVERE E DIFFICILI ORIGINI

Ricordiamo che a David Gilmour non piaceva la scuola, ma lì incontrò i suoi futuri compagni di band, Syd Barrett e Roger Waters, che erano in una scuola superiore vicina. Una delle poche passioni che aveva a scuola era il francese, motivo per cui David Gilmour ha dalla sua un francese davvero ottimo. Prima dei Pink Floyd, il Nostro aveva creato una band di nome Jokers Wild e aveva anche registrato un album. Non ebbero successo con sole 50 copie vendute, il suo blues rock non aveva avuto successo. Fu Syd Barrett ad aiutarlo in quel periodo, suonando un po’ con lui soprattutto i pezzi dei Beatles. Erano davvero molto amici e non avevano un soldo. Pensate che David Gilmour stette in ospedale per un bel po’ di tempo perché era denutrito.

LA NASCITA DEI PINK FLOYD

Partiamo dalle origini. David Gilmour e Syd Barrett si erano conosciuti quando erano ancora bambini a Cambridge, nel Regno Unito, e avevano iniziato a suonare la chitarra insieme. Fu nel 1965 l’anno giusto per i Pink Floyd: Syd Barrett si unì al bassista Roger Waters, al tastierista Richard Wright e al batterista Nick Mason. Nacquero così i Pink Floyd. Ma in tutto questo dove è David Gilmour? Non c’è. Lui continuava a suonare con varie band fondate da lui stesso ma che non ebbero mai una grandissima fortuna. Come avvenne l’ingresso ufficiale nei Pink Floyd? Semplicemente, la band aveva bisogno di un altro chitarrista.

L’ALLONTANAMENTO DI SYD BARRETT

Pare che fu proprio Syd Barrett a volere la chitarra del suo amico nella band. Peccato che nel 1968 Syd stava malissimo. I suoi risaputi problemi con la tossicodipendenza da droghe pesanti gli rendevano la vita un inferno ed era praticamente impossibile per lui suonare. La band non riusciva a seguirlo, e viceversa. Fu in questo periodo che il gruppo fu costretto a mandare via e allontanare Barrett e chiamare il suo amico di sempre David Gilmour. Da questo momento è tutta storia, i Pink Floyd avranno un successo mostruoso in tutto il mondo, vendendo dischi su dischi su dischi con concerti memorabili.

LE ALTRE FONTI

Secondo altre fonti, alla fine del 1967, fu il batterista Nick Mason ad invitare David Gilmour ad unirsi ai Pink Floyd. In questo caso non fu Syd Barrett a consigliarlo (anche se per noi sembra molto difficile che Syd non lo avesse consigliato). Per quale motivo Gilmour si sarebbe dovuto unire ai Pink Floyd quando era un musicista praticamente sconosciuto? Ma questo ci interessa poco. Sappiamo perché David Gilmour entrò nella band dei Pink Floyd. 

Share