1 August, 2021, 08:10

Le 5 canzoni più commoventi dei Queen

Nel corso della loro lunga carriera, i Queen hanno scritto una quantità infinita di brani capaci di segnare la storia della musica rock e non solo. Stiamo parlando di composizioni in grado di coinvolgere, far emozionare e persino piangere folle oceaniche. Ecco quali sono le 5 canzoni più commoventi dei Queen secondo le nostre valutazioni.

Ci sarebbe da aggiungere una menzione particolare per These Are the Days of Our Lives, l’ultimo video registrato con Freddie Mercury ancora in vita. In questo caso, molto toccante è stato il videoclip, con il frontman che resta quasi immobile per la sua malattia allo stato terminale e per la fatica persino a camminare. Al termine del filmato, Freddie sembra quasi rivolgere un commiato definitivo ai suoi fan con un semplice “I still love you”, (“Vi amo ancora”).

1. Bohemian Rhapsody

Non si poteva non iniziare da questo autentico capolavoro del 1975, inserito nel quarto album in studio della band A Night at the Opera. Il brano scritto da Mercury racchiude tutte le anime dei Queen. Si apre con un’introduzione a cappella in coro, prosegue con una ballata rock che culmina con un assolo di chitarra memorabile di Brian May. Quindi, la canzone va avanti con un breve tratto di hard rock, al quale fanno seguito una seconda ballata e una piccola sezione con chitarra e pianoforte. C’è chi dice che Freddie abbia scritto il brano per confessare la sua omosessualità, ma il significato del testo viene considerato ancora criptico anche secondo gli altri membri dei Queen.

2. Love of My Life

Nello stesso anno e nello stesso disco di Bohemian Rhapsody, il gruppo britannico ha pubblicato anche Love of My Life. Mercury lo scrisse con l’intento di dedicarlo alla sua allora compagna e poi amica di una vita Mary Austin. Il frontman utilizza tutta la dolcezza della sua voce soave e si cimenta in un falsetto ormai leggendario. Ad impreziosire ulteriormente il pezzo, un sottofondo con arpa suonata da Brian May. La canzone è stata immancabile nei concerti della band, con gli ormai classici canti a cappella da parte del singolo pubblico. Ad esempio, in occasione del Rock in Rio del 1985, oltre 300 mila persone cantarono il brano all’unisono, con Mercury a muoversi come un direttore d’orchestra.

3. Who Wants to Live Forever

Uno dei brani forse più filosofici della lunga storia dei Queen entra a far parte della nostra lista dedicata alle loro canzoni più commoventiWho Wants to Live Forever fu pubblicata nel 1986 e inserita nell’album A Kind of Magic. Fu scritta da Brian May a bordo del taxi che lo stava conducendo dall’aeroporto di Londra agli studi di registrazione e fa parte della colonna sonora del titolo cinematografico Highlander – L’ultimo immortale. Il protagonista di questo film non può morire ed è costretto a veder invecchiare e perire le persone a lui più care. Si apre con una prima strofa con ritornello cantati da May, quindi entra in scena Mercury con l’orchestra e il pezzo va in crescendo. Dopo un assolo di chitarra, il brano si conclude con un coro che Freddie esegue insieme all’orchestra.

4. The Show Must Go On

The Show Must Go On uscì il 14 ottobre del 1991, circa sei settimane prima della morte di Freddie Mercury. Fu inserito nell’album Innuendo e lanciato come singolo per promuovere la compilation Greatest Hits II. Il frontman non riuscì mai ad eseguire il brano dal vivo, ma divenne un successo a livello mondiale subito dopo la sua morte. Nonostante si pensi ancora che questo pezzo sia un testamento di Freddie, in realtà fu scritto da Brian May. Un altro pezzo molto struggente, a metà strada tra il rock sinfonico e l’hard rock. L’invito è quello a far andare avanti lo spettacolo, nonostante tutto vada storto.

5. Mother Love

Quest’ultimo pezzo è stato inserito nella lista per la storia commovente che lo accompagna. Fu registrato il 22 maggio del 1991 e inciso nel 1995, per essere inserito nel disco postumo Made in Heaven. Quel giorno, Freddie Mercury stava continuando a registrare più brani possibili, rendendosi conto di quanto le forze lo stessero abbandonando. Dopo aver registrato la prima parte del pezzo, il frontman decise di fermare il proprio lavoro a causa della stanchezza, con l’intento di tornare nelle giornate successive. Freddie non riuscirà mai a completare la sua opera, con l’ultima strofa aggiunta in seguito da Brian May. Nel pezzo, il performer invoca sua madre in una ricerca estrema di amore e di pace, aggrappandosi alla sua fiducia infinita.

Share