13 June, 2021, 02:16

Pink Floyd, il motivo della scomparsa di Syd Barrett

Sappiamo bene che, nonostante i musicisti di questo genere siano bravissimi, ci sono sempre delle canzoni complicate e difficili da suonare. Diversi musicisti trovano delle difficoltà non perché non sono in grado di suonare in maniera efficiente, ma per qualche altro problema, magari neanche direttamente collegato alla tecnica chitarristica. Questa volta vi parliamo della leggendaria band prog-rock dei Pink Floyd e di una canzone in particolare. Ovviamente non si può dire che i vari membri, da Nick Mason a Roger Waters, da Richard Wright a David Gilmour, non sapessero suonare. Eppure abbiamo volutamente non inserito un altro membro, ovvero Syd Barrett perché parte tutto da lui. Quale era la canzone impossibile di Syd Barrett e il motivo della scomparsa di Syd? Scopriamolo insieme.

L’INIZIO DEI PINK FLOYD

Era il 1968. I Pink Floyd aveva già pubblicato qualche album e avevano trovato una quadra compositiva e musicale. Ricordiamo che fino a quel momento il gruppo non aveva David Gilmour al suo interno, chitarrista che sarebbe poi diventato una delle due anime della band insieme al bassista Roger Waters. I Pink Floyd avevano al loro interno il “Diamante Pazzo“, ovvero Syd Barrett, uno dei fondatori, che però stava già dando i primi segnali di instabilità mentale. Come saprete, Syd aveva una gravissima e pesante dipendenza dalle droghe psicotrope e dagli allucinogeni.

LE DIFFICOLTÀ DI SYD BARRETT

Era proprio il 1968 quando Roger Waters decise di farlo fuori dai Pink Floyd. In realtà non fu un addio nato dall’oggi al domani, ma fu davvero graduale e lentissimo. Per Roger Waters si trattava di un licenziamento necessario poiché la situazione di Syd Barrett era tragica e rallentava moltissimo il lavoro della band. Syd non era affidabile per nulla, non riusciva a mantenere la concentrazione e non riusciva più a suonare in maniera armonica e ordinata. In più, proponeva brani sempre diversi che però non convincevano affatto i diversi membri, primo fra tutti il bassista Roger Waters. Serviva un nuovo membro ed ecco sopraggiungere un vecchio amico di Syd: David Gilmour.

LA CANZONE IMPOSSIBILE DA SUONARE

Veniamo alla canzone in questione. Ma quale era la canzone impossibile di Syd Barrett? Syd aveva scritto una canzone un po’ strana. Va detto che già durante i live, il diamante pazzo passava tutta la sera a suonare una sola corda, oppure a riaccordare la chitarra di continuo, o a non suonare affatto. Era gennaio del 1968 e Syd aveva scritto un pezzo, chiamato Have You Got It Yet?. Benissimo, direte voi, un altro pezzo in più per il futuro disco della band. Ma non fu proprio così la reazione dei vari componenti. Il pezzo è costituito da una schitarrata bella energica, molto allegra. Il testo era costituto da un continuo Have You Got It Yet?, ripetuto diverse volte. Il fatto era che Syd cambiava di continuo il ritmo.

I CONTINUI CAMBI DELLA CANZONE

Syd, ogni volta che suonava il pezzo, cambiava diversi parti della canzone. Dalle note agli accordi, fino all’aggiunta di qualche parola all’interno del brano stesso, dando indicazioni ogni volta diverse ai musicisti. Roger Waters, Nick Mason e Richard Wright non ci capivano più nulla. Ogni volta che iniziavano ad imparare le note e gli accordi, Syd Barrett cambiava tutto. I vari membri la presero come una presa in giro, dato che l’unica cosa che rimaneva uguale era il testo. Questo era il motivo della scomparsa, una canzone impossibile da suonare.

Share