20 June, 2021, 19:11

Dave Grohl: “Il mio album preferito non è dei Nirvana, vi spiego perché”

Quale è l’album preferito di Dave Grohl, il frontman attuale e fondatore dei Foo Fighters ed ex batterista dei Nirvana? Stenterete a credere a quello che dice. Non riuscirete mai a indovinare, dal momento che non si tratta di un album suonato e cantato, ma di un disco interamente strumentale. Siamo sicuri che vi sorprenderà, e non poco. E lo stesso Dave Grohl ha detto: “Il mio album preferito non è dei Nirvana, vi spiego perché“. Cosa è successo a Dave? Ha improvvisamente rinnegato la sua passione per i Nirvana, dimenticando di essere stato un membro fondamentale di una band che ha di fatto cambiato la storia della musica? Vediamolo insieme.

GLI INTERESSI DI DAVE GROHL

Guardare gli eroi fulminare, quasi rinnegare, i loro stessi eroi è un’esperienza particolare, ai limiti dell’assurdo. Dopo tutto, il genio e la bravura di Dave Grohl non è nata dal nulla, anche lui una volta ha trascorso ore nella sua camere da letto a leggere le note, a provare assoli e ad appendere poster dei loro artisti preferiti. Ma è bello anche vedere da dove nasce la musica di Dave Grohl e dove lo sta portando. Pensate che il frontman dei Foo Fighters ha recentemente detto di adorare il giovane rapper Lil Pump, odiato invece dal mondo del rock. Ora, in una recente intervista, Grohl ha rivelato chi sono i suoi rocker preferiti.

L’AMORE PER JIMMY PAGE

Ovviamente, non potevano non esserci i Led Zeppelin. Il frontman dei Foo Fighters, che non è mai stato estraneo a dimostrare il suo amore per i Led Zeppelin, ha evidenziato il suo chitarrista preferito. È infatti Jimmy Page il suo “solista preferito” e ne ha lodato la capacità di emozionare con il suo stile. “Jimmy Page, penso, è il mio solista preferito. Adoro il modo in cui è sempre stato in bilico sull’orlo del caos totale, ma ha saputo posizionare ogni nota in uno spazio che ha davvero suscitato emozione”. Ha anche detto che ha un debole particolare per gli artisti che non cercano la “perfezione” nel loro suono, esprimendo piuttosto la sua passione per la “mancanza di paura“.

NON CI SONO I LED ZEPPELIN

Ora, voi direte: “Allora ciò vuol dire che il suo album preferito sarà dei Led Zeppelin, non c’è alternativa”. E invece no. Dave Grohl ha detto: “Quando guardi un film come The Song Remains the Same, o qualsiasi filmato dal 1971 o 1973, o 1975, e persino le cose precedenti, c’è qualcosa di più. È quel tipo di impavidità che rispetto maggiormente nei musicisti, non la perfezione o qualsiasi tipo di competenza tecnica pulita. Mi piace molto vedere i musicisti sul punto di cadere a pezzi. Lo ha fatto nel modo più bello.

IL SUO ALBUM PREFERITO

Grohl, mostrando la sua attitudine da nerd musicale, ha lodato lodare il lavoro del chitarrista americano Ry Cooder, Ha detto: “Detto questo, c’è un disco strumentale di una leggenda americana di nome Ry Cooder. La colonna sonora del film Paris, Texas, è il mio album preferito di tutti i tempi. Dipinge in qualche modo questo sterile paesaggio desertico, ma lo fa con una chitarra. È così semplice, emotivo e sorprendente. Vedete che l’album non è dei Nirvana”.

Share