13 June, 2021, 12:08

Freddie Mercury, il progetto mai realizzato per il video di The Great Pretender

Freddie Mercury è passato alla storia non solo per le sue incredibili doti canore, ma per una personalità artistica a 360°. Un carisma impareggiabile e fuori dal comune, che di traduceva spesso in scelte artistiche spettacolari. Il cantante dei Queen riusciva sempre a stupire e sconvolgere il proprio pubblico, mettendo in scena performance eccezionali. Nella seconda puntata del podcast dedicato alla sua vita e alla sua carriera – Finding Freddie – il manager Jim Beach ha svelato il primo ambizioso, progetto per il video musicale di The Great Pretender. Scopriamo in questo articolo ulteriori dettagli a riguardo.

FINDING FREDDIE, LA SECONDA PUNTATA DEL PODCAST SU FREDDIE MERCURY

E’ stata mandata in onda la seconda puntata del podcast dedicato alla vita e alla carriera dell’indimenticabile frontman dei Queen, Freddie Mercury. Mentre la prima puntata aveva raccolto le testimonianze di amici e colleghi del cantante, la seconda si è incentrata più nel dettaglio sulla musica. Con il titolo Filming Freddie’s Solo Videos, il pubblico e i fan possono sbirciare nel dietro le quinte dei più famosi video dei Queen.

THE GREAT PRETENDER, LE PAROLE DEL MANAGER DEI QUEEN JIM BEACH

Una delle tante testimonianze della seconda puntata del podcast Finding Freddie, è stata quella di David Mallet – regista del videoclip del brano The Great Pretender. “C’erano due idee principali per quella clip – ha svelato il cineasta – la prima era una scala verso il paradiso e tutte sagome di Freddie. Questo progetto era stato estratto dall’idea originale, dalla quale si era tirato indietro persino il manager Jim Beach”.

Mallet continua a parlare, svelando quale fosse il progetto originario di Freddie Mercury – che aveva lasciato tutti a bocca aperta. “Si trattava di 10,000 sagome di Freddie Mercury sul promontorio di Beachy Head, dove sarebbe dovuto arrivare un elicottero dalla Francia a cercarli – ha rivelato il regista – penso che quello che abbiamo fatto alla fine sia perfetto”. 

FREDDIE MERCURY, QUELLA VOLTA CHE I SUOI CAPELLI HANNO QUASI PRESO FUOCO

David Mallett – oltre ad aver diretto il video di The Great Pretender – era dietro la macchina da presa anche per I Was Born to Love You. A quel brano è legato un curioso aneddoto, secondo il quale i capelli del cantante dei Queen stavano per prendere fuoco.

“Mi ricordo Freddie davanti a degli specchi, volevo creare un alone intorno alla sua testa. Ma crearlo intorno a qualcuno con i capelli neri è piuttosto difficile – ha svelato Mallett nel secondo episodio del podcast Finding FreddieCosì gli abbiamo messo questa grande luce dietro ma dopo mezz’ora i suoi capelli hanno iniziato a fumare […] E ricordo di avergli gridato “Freddie vattene da l prima di prendere fuoco”.

THE GREAT PRETENDER, STORIA E SIGNIFICATO DEL VIDEOCLIP

Nel video di The Great Pretender – girato nel 1987, l’anno in cui Freddie Mercury scoprì di essere malato di AIDS – il cantante dei Queen appare in un elegante completo bianco. La clip è un viaggio onirico e malinconico nei lavori precedenti della band britannica, con vecchie scene e altre girate per l’occasione. Mentre Mercury scende una lunga scalinata, Peter Straker e Roger Taylor appaiono accanto a lui vestiti da drag queen.

Share