28 settembre 2021 03:12 martedì

Eddie Van Halen, quanto ha guadagnato il chitarrista nella sua carriera?

Quanto guadagnano le star del rock and roll? Ovviamente, dipende da quanti dischi hanno venduto e dal livello di successo dei loro concerti, oltre che dai loro consensi in giro per il mondo. In questo caso, abbiamo scelto di concentrarci sul patrimonio economico di un vero fuoriclasse della chitarra come Eddie Van Halen. Scopriamo insieme quanto ha guadagnato nel corso di una lunga carriera, vissuta al massimo sia come solista che come membro della band dei Van Halen.

Una carriera vissuta sempre al massimo

Eddie Van Halen non si è mai risparmiato durante la sua vita, portando avanti un percorso artistico all’insegna di soddisfazioni straordinarie. Dopo aver fondato nel 1972 la band dei Mammoth insieme al fratello Alex e cambiato il nome in Van Halen due anni dopo, ha saputo cogliere il successo grazie ad un album di debutto eponimo dalle vendite straordinarie. Risale al 1984 la sua hit più famosa, Jump, il cui album 1984 ha conquistato la bellezza di cinque dischi di platino.

In totale, la sua band ha totalizzato 12 album in studio e raggiunto la vetta della prestigiosa graduatoria Billboard 200 a più riprese. Ma Eddie Van Halen ha offerto un contributo straordinario alla musica popolare non solo insieme al suo gruppo. Infatti, nel 1982, collaborò con Michael Jackson e realizzò il celebre assolo di chitarra del trascinante singolo Beat It. Concepì il riff in soli 20 minuti e lavorò a titolo gratuito, senza ottenere le decine di milioni di royalties su un brano così noto. Nonostante ciò, il suo patrimonio finanziario è stato davvero molto ingente.

Quanto ha guadagnato Eddie Van Halen nella sua vita

In 65 anni di vita, Eddie Van Halen è stato capace di accumulare un patrimonio economico non di poco conto. Il chitarrista, compositore e produttore di origine olandese ha vissuto buona parte della sua esistenza nella zona ricca di Los Angeles. A partire dagli anni ’80, era entrato in possesso di un’abitazione di poco meno di 1000 metri quadrati, situata nel quartiere locale di Coldwater Canyon. Proprio da queste parti, l’artista fece costruire i suoi 5150 Studios, nei quali i Van Halen hanno registrato i loro album dal 1984 in poi.

Al momento della sua morte, risalente allo scorso 6 ottobreEddie Van Halen poteva vantare un patrimonio netto pari a ben 100 milioni di dollari. Una somma di denaro davvero ragguardevole, ottenuta dopo tanti anni di duro lavoro sia da solo che nelle sue numerose collaborazioni. D’altronde, una figura inserita da molti tra i più grandi chitarristi rock di ogni epoca non poteva non guadagnare una cifra adeguata al suo immenso talento e alla considerazione conquistata nel tempo.

Una morte che ha gettato fan e colleghi nello sconforto

La morte di Eddie Van Halen, dovuta ad un terribile tumore alla gola che si è diffuso fino al cervello e gli ha causato l’asportazione di parte della lingua, è stata un evento che ha gettato fan e artisti nello sconforto. Non sono mancati gli omaggi nei confronti di un chitarrista straordinario, dal collega Tom MorelloJack White, da SlashCorey Taylor. La commozione per l’addio di un artista così straordinario continua a farsi sentire, nel ricordo di un’autentica leggenda della musica in tutte le sue forme.

Share