1 August, 2021, 08:02

U2, a chi è dedicato il capolavoro di Bono Vox “Ordinary Love”?

Ordinary Love è una delle canzoni più belle dell’ultimissima fase degli U2. Il capolavoro di Bono Vox in questione (perché di questo si tratta) venne scritto e composto per il film Mandela – La lunga strada verso la libertà. Inutile dire che il pezzo c’è nella colonna sonora della pellicola, uscita nel 2013. Idris Elba, tra l’altro, interpreta il non facile ruolo di Nelson Mandela e lo fa molto bene. Dobbiamo anche precisare il fatto che la canzone in questione vinse il Golden Globe per la miglior canzone originale l’anno successivo, nel 2014, e non era un riconoscimento da nulla. Ordinary Love sfiorò la vincita ai premi Oscar come miglior canzone, ma non vinse. Vinse Let It Go, canzone tratta dal film Frozen – Il regno di ghiaccio.

La diffusione del pezzo di Bono Vox

La canzone venne diffusa attraverso il profilo Facebook ufficiale degli U2 in anteprima mondiale e venne subito molto apprezzato dai vari fan del gruppo. Il capolavoro di Bono Vox “Ordinary Love” venne pubblicato in vinile in una tiratura limitata di 10mila copie e diffuso con l’uscita della pellicola biografica su Nelson Mandela. La canzone è quindi dedicata non solamente al film sul simbolo della lotta contro l’apartheid in Sudafrica, ma è in generale un elogio a Nelson Mandela e all’amore incondizionato. Eppure gli U2 hanno indovinato benissimo il tema di questo pezzo e non possiamo certo dire che sia brutto, tutt’altro.

Gli ultimi U2 e il grande valore di Ordinary Love

Molti potrebbero dire che gli ultimi U2 (ovvero gli U2 degli ultimi 15 anni circa) si siamo un po’ adagiati sugli allori. Altri potrebbero dire a loro volta che il gruppo ha perso indubbiamente un po’ di smalto e si concentrato solo sul buttare fuori dischi e fare tour faraonici. Ai posteri l’ardua sentenza, ce la caviamo così. Sta di fatto però che gli U2 con Ordinary Love hanno fatto veramente un grandissimo pezzo, veramente valido e particolarmente intenso e profondo. La vocalità di Bono Vox è veramente convincente, così come il basso che sembra sentirsi appena. Con un’apparente semplicità, la canzone funziona su tutti i fronti.

La versione 2.0 del pezzo

Ordinary Love venne incluso anche nel disco Songs of Experience, il seguito ideale di Songs of Innocence. In realtà Ordinary Love c’è nella versione Deluxe però con un arrangiamento diverso rispetto all’originale. Gli U2 decisero di inserire il brano in questione nell’ultimo disco (almeno al novembre 2020) della band, ma per quale motivo? Bono Vox, secondo le indiscrezioni, inserì una nuova versione di Ordinary Love in Songs of Experience perché il disco parlava dell’amore e di ciò che lui considerava più caro.

La versione Unplugged

Molti ricorderanno anche la splendida versione della canzone in questione che Bono Vox e soci hanno suonato e cantato al Tonight Show con Jimmy Fallon. E in effetti come dimenticare quella versione così bella e assolutamente unplugged? Se poi in parte ci aggiungiamo anche la presenza di Will Smith che segue il pezzo estasiato dalla chitarra di The Edge e dalla voce di Bono Vox, abbiamo fatto centro.

Share