gtag('config', 'UA-102787715-1');

U2, il significato del brano “Sunday Bloody Sunday”

Gli U2 sono un gruppo rock irlandese, formatosi sul finire degli anni Settanta. Il loro successo è riconosciuto anche da altri artisti come per esempio Bruce Springsteenche ha un ottimo parere di tutt’e quattro i membri. Gli U2 sono insomma una band da record, dia per i premi che gli sono stati riconosciuti, sia per le per posizioni che hanno occupato durante la loro carriera. Occupati sin da sempre nella lotta per i diritti civili, hanno fatto di questi temi centrali delle loro canzoni. Una delle più rinomate è “Sunday Bloody Sunday”. Ecco il significato del brano “Sunday Bloody Sunday” dei U2

 

Sunday Bloody Sunday, un repertorio

Questa traccia dei U2 occupa la sua posizione originale nell’album War, ma sarà ripresa in Under a Blood Red Sky e in The Best of 1980-1990. Fu suonata pubblicamente qualche mese prima dell’effettiva uscita dell’album. Sono le parole di Bono Vox – leader e frontman- a colpire particolarmente in questo caso. Quando iniziarono il concerto, svoltosi nel 1982 nell’Irlanda del Nord, Bono dirà al pubblico che gli U2 avevano composto quel brano per loro, e che se non fosse piaciuto, non l’avrebbero suonata mai più. L’ovazione che regalò il pubblico fu però la conferma della grandezza di quel pezzo. Venne suonata diverse volte dal vivo e ogni volta riuscivano a fare una versione diversa: dalla potenza alla malinconia. 

Il significato di “Sunday Bloody Sunday”

Il titolo potrebbe apparentemente far pensare altro, invero, è un testo molto delicato. Non si tratta infatti di una canzone ribelle, anzi, ripercorre dei fatti ben precisi. Nel 1972, precisamente la domenica del 30 gennaio, ci fu una manifestazione in una città del nord dell’Irlanda. In quell’occasione la polizia sparò sui manifestanti. Ventotto civili furono coinvolti, quattordici persero la vita. Bono era solo un bambino quando questo accadde, eppure questo avvenimento lo segno così tanto che decise di scriverci su questa canzone. Il testo infatti fu scritto per intero da lui, mentre per la composizione della musica collaborarono tutti.

Un inno contro la violenza?

Sicuramente sì, lo è. Certo i fatti a cui si riferisce sono davvero molto chiari, visti anche i riferimenti temporali, ma si tratta di una canzone che in sé incarna un forte invito contro la violenza. Bono Vox infatti la sfrutterà e la citerà in diverse occasioni, creando anche dei rimandi alla stessa. In generale potremmo dire essere una canzone che si sposa molto bene, sia per la sua carica che per la sua profondità, con tutta la violenza che il mondo ha subito. Potremmo chiederci, metaforicamente: How long to sing this song?

Share

Maria Geraci, 1999. Laureata in lettere moderne e studentessa magistrale di letteratura, filologia e linguistica italiana. Appassionata di rock, grunge e cantautorato. Ferrata nella stesura di articoli e aspirante scrittrice. (mariageraci9@icloud.com)