22 settembre 2021 05:02 mercoledì

Led Zeppelin: quali erano i batteristi preferiti di John Bonham?

John Bonham è considerato, non a torto, come uno dei batteristi migliori di sempre, nonché come uno dei pilastri e degli emblemi della storia della musica e della carriera dei Led Zeppelin. Il batterista della band, riconosciuto e ancora oggi amato non soltanto per il suo incredibile talento, ma anche per la sua forte e rappresentativa personalità, è considerabile come uno dei migliori interpreti nel suo ruolo, e con il suo strumento è stato in grado di regalare grandissime gioie e, soprattutto, abilità e qualità di grandissimo rilievo. Ma quali erano i batteristi preferiti di John Bonham? Attraverso le sue parole rilasciate nel corso degli anni, è possibile considerare quali siano questi stessi.

Keith Moon

Il primo tra i batteristi preferiti di John Bonham era Keith Moon, considerato, da molti addetti ai lavori, come uno degli storici rivali del batterista dei Led Zeppelin. Tuttavia, per l’anima della band britannica capeggiata da Robert Plant e Jimmy Page, non c’era nessun conflitto o scontro con Keith Moon, che è stato in grado di insegnargli lo stile e, soprattutto, il modo per dare brio alle sue performance; in effetti, Keith Moon ha sempre stupito e affascinato tantissimi fan e addetti ai lavori non tanto per la sua tecnica, che risultava essere di gran lunga inferiore rispetto a numerosi batteristi, ma per le sue capacità di improvvisazione, di estro e di brio, che sono state translate e di forte influenza per John Bonham.

Buddy Rich

Tra le influenze più forti di John Bonham, oltre che tra i batteristi preferiti di Bonzo, sussiste anche il batterista jazz Buddy Rich, che ha caratterizzato un influenza non soltanto per John Bonham, ma anche per tanti altri musicisti di grandissimo valore, come Ringo Starr e Keith Moon. Vale la pena sottolineare il fatto che la grande stima che John Bonham aveva per il batterista jazz non era assolutamente ricambiata, dal momento che quest’ultimo disprezzava particolarmente le sonorità e i procedimenti stilistici del rock, che divergevano particolarmente da quelli jazz, apprezzando soltanto i suoi colleghi artistici che credeva essere di un livello assolutamente superiore.

Ginger Baker

Terzo tra i batteristi preferiti di John Bonham era Ginger Baker, considerato ancora oggi come uno dei batteristi più importanti e influenti nell’ambito della storia della musica. Baker è riconoscibile grazie alla band dei Cream, fondata in collaborazione con Eric Clapton e Jack Bruce, e ha caratterizzato una forte influenza per il batterista dei Led Zeppelin, che, a proposito del suo collega artistico, ha dichiarato che si tratta del più importante batterista nell’ambito della storia inglese, chiaramente insieme a John Bonham stesso.

Share