17 May, 2021, 18:49

Genesis, “Cinema Show” e i riferimenti letterari presenti nel testo

Dopo il fortunato incontro avvenuto a scuola, i Genesis con un successivo e dovuto riassetto, cominciano la loro carriera. L’anno di inizio fu il 1969 e da quel momento in poi cominciarono a provare più e più ore al giorno. Il loro primo concerto ufficiale è dello stesso anno e curiosamente fu fatto per il  compleanno di un adolescente. Inutile dire che da questo punto il loro lavoro fu un  finalizzato alla crescita e all’influenza reciproca. I membri infatti avevano retroterra musicali diversi e la loro fu una collaborazione segnata, appunto, da questo. Uno degli album di maggiore successo dei Genesis è Selling England by  the Pound, qui è presente una traccia intitolata “Cinema Show”. Ecco il significato di questo brano.

Gli antefatti sulla pubblicazione dell’album

Selling Englad by the Pound si avvicina ai suoi cinquant’anni. E’ stato pubblicato nel 1973 quando dopo il tour di Foxtrot, i Genesis decisero di dedicarsi alla stesura di nuovo materiale che avesse come centro la svalutazione e la perdita della cultura popolare inglese, affiancata sempre più da una maggiore tendenza verso quello americana. Il tour appena finito aveva ricevuto pareri positivi dai fan ma i giornalisti continuavano a criticare i Genesis, istituendo dei continui paragoni con gruppi come i Pink Floyd. Quest’album riuscì comunque ad ottenere pareri positivi.

L’album ha la caratteristica di contenere musiche e testi che non sono stati composti in un unico luogo, questo perché la band ha avuto qualche difficoltà con la stesura del materiale per mancanza di una giusta ispirazione. 

Le particolarità del testo di “Camera Show” dei Genesis

Del testo, scritto da Mike Rutherford e Tony Banks, colpiscono in maniera particolare sia la struttura che i riferimenti interni. Il brano è infatti suddiviso in due parti che si distinguono fra di loro proprio per le allusioni che contengono.  Lo stacco che vi è fra una sezione e l’altra è abbastanza chiaro nella misura in cui la prima vede come protagonisti Romeo e Giulietta, e la seconda invece, Tiresia. Sembra che Mike e Tony siano stati influenzati dalla poesia The Waste Land di T.S. Elliot, con particolare attenzione alla terza sezione, The Fire Sermon, giocata appunto, sulla figura di Tiresia; colui che è stato sia uomo che donna. 

La musica e i temi

Le due sezioni prima citate si caratterizzano anche per una suddivisione di tipo musicale. Se la prima parte ha una melodia segnata dal suono e dall’incrocio di due chitarre a dodici corde, la seconda ha invece un articolato assolo di tastiera costruito da Tony Banks.

Con la canzone “Cinema Show” siamo davanti alla ripresa di uno dei temi più cari ai Genesis, quello mitologico. Un tema che a sua volta si cuce molto bene con quello della prima sezione perché, oltre ad essere di stampo mitologico, riprende in un certo qual modo il rapporto fra  la figura maschile e quella femminile, vista la particolare storia di Tiresia. I riferimenti alla terra e al mare che si ritrovano in alcune strofe infatti, alludono rispettivamente all’uomo e alla donna. 

Share