18 May, 2021, 01:53

Elvis Presley: 5 canzoni che ti faranno ballare

Elvis Presley è uno degli artisti musicali più influenti di tutti i tempi. La sua carriera iniziò nel 1954, per terminare tanto precocemente quanto tragicamente nel 1977, quando perse la vita all’eta di soli 42 anni. Il suo mito però è andato avanti, tanto che anche oggi, a più di 40 anni dalla sua morte, milioni di nuovi fan si aggiungono all’orda che ill cantante si è riuscito a guadagnare durante gli scorsi decenni. Questo è possibile anche a molti dei suoi brani rock’n’roll, in grado di mettere l’adrenalina in corpo a chiunque e, oggi come all’epoca, farlo scatenare nelle danze più sfrenate. Vediamo alcuni 5 brani che ti faranno ballare.

“Baby Let’s Play House” – 1955

Uno dei primi brani che pubblicò agli inizi della sua carriera alla Sun Record, la piccola ettichetta di Memphis che lo aveva scoperto, è “Baby Let’s Play House”. Si tratta di una canzone pubblicato un anno prima da Arthur Gunter, ma che Elvis re interpretò alla sua maniera. Quest’ultimo ne cambiò anche parte de testo, in particolare cambiò una strofa inserendo la rase: “You may have a Pink Cadillac, but don’y you be nobody’s fool” (“puoi avere una Cadillac Rosa, ma non essere un buffone per nessuno“). Questo è un chiaro rimando alla sua famosa Cadillac rosa. Per altro John Lennon si ispirò fortemente a questo  brano per scrivere “Run For Your Life”.

“Jailhouse Rock” – 1957

Parliamo ora di uno dei brani più famosi del re del rock’n’roll “Jailhouse Rock”. La canzone, arrivato in vetta alle classifica statunitensi e di molti paesi nel mondo, fu inserito nell’omonima pellicola che vedeva Elvis Presley come protagonista. Qui veniva cantata in un’iconica scena di danza che molti critici musicali considerano essere il primo proto video musicale della storia.

“Bossa Nova Baby” – 1963

Passiamo ora ad uno dei brani ritmati migliori della produzione ella prima metà degli anni ’60. Inserita nella colonna sonora del film “Fun In Acapulco”, con sempre Elvis come protagonista, prese spunto appunto dalla Bossa Nova, musica tradizionalmente brasiliana. Gli elementi di questo genere musicale vennero sapiente mixati al rock’n’roll, dando origine ad un cocktail irresistibile.

“It Hurts Me” – 1964

Prima di passare al gran finale, è obbligatorio inserire un lento, giusto per riprendere fiato. Sono innumerevoli le ballate magnifiche registrate da Elvis Presley nel corso della sua carriera, da “Love Me Tender” a “Can’t Help Falling In Love”, da “Are You Lonsome Tonight?” a “Always On My Mind”. Per questa classifica è stato scelto un brano di pari bellezza “It Hurts Me”, che inspiegabilmente ottenne minore successo commerciale di quelli citati poc’anzi.

“A Little Less Conversation” -1968

Eccoci arrivati all’ultima canzone, “A Little Less Conversation”, interpretata da Elvis in uno dei suoi ultimi film. “Live A Little, Love a Little”. Al momento della sua uscita non ottenne successo, raggiungendo solo la sessantanovesima posizione in classifica. Ciò probabilmente fu dovuto alla forma un po’ troppo moderna per l’epoca, visto che, nel 2002, un remix ad opera di Junkie XL/JXL diventò un vero e proprio successo planetario. Dall’elettrico riff iniziale e gli stacchi nel bridge, fino ad arrivare al testo, tutto suggerisce di non perdersi in chiacchiere, ma piuttosto di passare all’azione.

Share