16 settembre 2021 17:31 giovedì

Le 5 peggiori canzoni dei Nirvana

Nel corso della loro breve ma fulminante carriera, i Nirvana hanno inciso tre album in studio dal successo straordinario, con Nevermind considerato come il loro autentico capolavoro. Tuttavia, non sono mancati i brani poco apprezzati da parte di un ampio pubblico.

Quali sono le 5 peggiori canzoni della band guidata dal compianto Kurt Cobain? Non è facile rispondere ad un quesito del genere, ma la redazione di R3M ci prova comunque. Scopriamo insieme una piccola playlist che può far storcere il naso ad alcuni appassionati, ma che comprende pezzi un po’ meno celebrati rispetto a Smells Like Teen SpiritAbout A Girl.

5. Rape Me

Iniziamo da un brano che ha insito il suo destino già nel nome, dal significato poco pronunciabile in queste colonne. Certo, la sua melodia non è senz’altro tra le peggiori dei Nirvana. Ma sembra quasi una copia fatta male dei pezzi vincenti di Nevermind. Contenuta nel disco In Utero del 1993, Rape Me punta su una provocazione abbastanza inquietante. Un suono vagamente pop mette in evidenza la frustrazione del frontman Cobain, che aveva reso la band statunitense come una manica di perdenti, seppur molto amati.

4. Radio Friendly Unit Shifter

Dopo i già citati consensi di Nevermind, il complesso di Cobain, Krist NovoselicDave Grohl ha fatto molta fatica a riaffermarsi. Il passaggio da outsider complicati a idoli del pubblico ha messo in profonda crisi la band. Lo dimostra anche questo pezzo tratto anch’esso da In Utero. Si tratta di una canzone all’insegna del puro disagio, che parla di un dolore privato che dovrebbe restare nascosto. A tutto ciò, tocca aggiungere una sonorità non proprio di alto livello.

3. Curmudgeon

Curmudgeon è stato il lato B di Lithium, uno dei brani più apprezzati del celebre album Nevermind. In questa canzone, i Nirvana mostrano una rabbia senza precedenti. Kurt ostenta un odio senza confini, preceduto dalla cinica risata iniziale e senza alcun tipo di evasione. Il riff è poco ispirato ed è stato portato avanti con molta fatica. Gli effetti altamente primitivi fanno il resto e rendono la canzone del tutto trascurabile.

2. Aero Zeppelin

Nel 1992, i Nirvana pubblicarono la loro prima raccolta, denominata Incesticide. All’interno di questo materiale scartato dai dischi precedenti, era presente anche questa canzone poco riuscita. Aero Zeppelin si contraddistingue per un riff abbastanza trascinante, vagamente ispirato ai suoni del chitarrista dei Led Zeppelin Jimmy Page. Le sfumature di punk rock che si notano nel brano non hanno convinto più di tanto pubblico e critica.

1. Beeswax

Ecco quella che secondo molti esperti viene considerata come la canzone peggiore dei Nirvana in senso assoluto. Beeswax è apparso per la prima volta all’interno di una compilation del 1991, Kill Rock Stars. C’è da dire che avremmo potuto farne tranquillamente a meno. Anche Kurt Cobain lo sapeva e non decise di inserirlo in Nevermind. Il suo testo è abbastanza inquietante, con il cantante che resta a metà strada tra il piacere e il disgusto sessuale. Un’altra dimostrazione di quanto il frontman non fosse assolutamente felice della sua vita personale sfortunata.

Share