24 settembre 2021 22:50 venerdì

AC/DC, Brian Johnson: “È solo grazie a Malcolm se la band ha questo sound”

Nel corso di una recente intervista rilasciata agli iHeart Radio canadesi, il leggendario frontman degli AC/DC, Brian Johnson, ha tessuto le lodi di Malcolm Young riguardo l’iconico sound che, ormai da decenni, contraddistingue la band. Il ritorno degli AC/DC sulle scene e, la conseguente uscita del nuovo album Power Up, ha mandato in visibilio i milioni di fan che il gruppo raccoglie in tutto il mondo. Sin dalla sua ideazione, il disco è nato con la prerogativa di essere un tributo al compianto chitarrista fratello di Angus e co-fondatore insieme a lui della band. La sua perdita ha scosso profondamente gli animi dei membri del gruppo, legati l’uno con l’altro, da un’amicizia fortissima, perpetuata ormai da diversi anni.

Le parole di Brian Johnson su Malcolm e gli AC/DC

Riguardo il nuovo album degli AC/DC e l’amicizia con Malcolm Young, Brian Johnson ha spiegato: Quest’album è nato nel segno delle emozioni che abbiamo provato subito dopo aver perso Malcolm, quindi volevamo che venisse percepito come un tributo a lui, al nostro leader, all’uomo che era con noi durante l’ascesa. La sua idea era che gli AC/DC dovessero avere un sound del tutto personale, che nessuno fosse capace di ricopiare. Aveva tutto già in mente nelle fasi di ideazione e produzione e l’ha custodito per anni. Lo trovo straordinario. Quando siamo andati in studio a registrare Power Up, sapevamo che Malcolm ci stesse guardando.

Il leggendario frontman degli AC/DC si è, inoltre, soffermato sulla mitica traccia d’apertura del nuovo album del gruppo. Intitolata Realize, si tratta di una canzone particolarmente significativa per i membri della band. Angus Young ha, infatti, rivelato in una diversa sede di aver lavorato molto sul brano insieme a Malcolm molti anni fa. Al riguardo, Johnson ha spiegato: “Sin dall’inizio, Angus voleva che la prima canzone ad aprire Power Up fosse Realize. Voleva prendere le decisioni sui riff. Non siamo persone spirituali, ma quando ascolti i cori nelle nostre canzoni, ti rendi conto da subito che, quello, era il compito di Malcolm. Con Realize, quindi, abbiamo provato ad omaggiarlo, attraverso una canzone Rock N’Roll allo stato puro. Questo è il motivo per cui mi sono divertito tanto a cantarla. La trovo semplicissima. È solo Rock N’Roll, quindi per un cantante come me è una vera gioia interpretarla. In ogni caso, l’album riesce ad essere anche abbastanza fuori dagli schemi. Credo sia tutto. Sapevamo che sarebbe dovuto essere qualcosa di speciale. Credo che ognuno di noi, nella band, abbia dato molto”.

 

Share