18 May, 2021, 07:34

Beatles, ‘Helter Skelter’: la risposta di Paul McCartney al rock duro degli Who

Si conta che i Beatles abbiano scritto oltre 300 canzoni che, diviso i dieci anni di carriera della band (dal 1960 al 1970), fa circa dieci canzoni l’anno. Naturalmente visto e considerato l’elevato numero di canzoni, non tutte potevano configurarsi come dei potenziali successi e, come molto spesso hanno ammesso gli stessi Fab Four, molte erano semplicemente dei ‘tappa buchi’. Ci sono state, però, canzoni dal significato particolarmente speciale, canzoni nate dalla voglia di rivalsa. Paul McCartney una volta infatti, dopo aver assistito ad uno show degli Who, decise che era venuto il momento di creare un qualcosa di veramente hard rock, un qualcosa di veramente potente: insomma, doveva essere la canzone rock più rumorosa, cattiva e cruda della storia. Stiamo parlando, naturalmente, di ‘Helter Skelter‘.

Beatles, ‘Helter Skelter’: la risposta di Paul McCartney al rock duro degli Who

Una cosa è certa: nonostante quasi tutti i pezzi siano firmati dal duo formato da Paul McCartney e John Lennon, tutti i Fab Four erano dei potenziali cantautori. C’è poi una storia che racconta che una volta Paul McCartney, di ritorno da uno show degli Who, rimase particolarmente colpito da quello che aveva ascoltato, dalla potenza di ogni singola canzone. Da qui nacque la sua determinazione, la sua voglia di creare un qualcosa di veramente ‘heavy’.

Ed è proprio così che nacque il brano ‘Helter Skelter‘ -estratto dall’album “The Beatles”, anche noto come White Album– uno dei più famosi della discografia dei Beatles. Reso ancor più famoso, naturalmente, dagli omicidi commessi da Charles Manson e la sua ‘Family‘.

La risposta di Paul McCartney al brano “I Can See for Miles” degli Who

Helter Skelter -che in inglese significa ‘caotico’, ‘confuso’- fu scritta quindi interamente da Paul McCartney come risposta a quel rock duro e coinvolgente proposto dagli Who. Su un articolo, infatti, Paul lesse una descrizione che non gli piacque affatto: “I Can See for Miles degli Who è la canzone più cattiva e selvaggia della storia della musica.”

Il suo obiettivo, quindi, era quello di creare un qualcosa di ‘sporco’, un qualcosa di ‘pesante’: insomma, quello che a tutti gli effetti potrebbe definirsi un brano heavy metal. Ancora oggi, infatti, molte persone pensano che Helter Skelter sia stato il primo vero pezzo heavy metal della storia: questo non è certo, ma è sicuro il fatto che la canzone in questione abbia rappresentato una vera e propria svolta per la diffusione del genere metal.

Share