26 settembre 2021 06:27 domenica

James Taylor e l’assassino di John Lennon: “Mi disse qualcosa di agghiacciante, sapevo che dovevo allontanarmi”

La morte di John Lennon, avvenuta l’8 dicembre del 1980, è stata un evento incredibilmente tragico, che ha segnato la storia della musica e che ha portato uno dei geni più incredibili che si siano mai distinti nella storia a trovare tragicamente la morte, per mano di un Mark David Chapman che l’ha assassinato. A lungo si è parlato dell’assassino di John Lennon, della sua personalità, dei suoi problemi personali e dei possibili moventi che avrebbero potuto determinare la morte del britannico. Eppure, alcuni elementi emergono solo a distanza di anni; è il caso, ad esempio, di quelle parole che sono state pronunciate da James Taylor, il quale ha parlato delle agghiaccianti parole che sono state pronunciate da Mark David Chapman il giorno esattamente precedente alla morte di John Lennon. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito di queste dichiarazioni stesse.

La morte di John Lennon e l’assassinio di Mark David Chapman

Della morte di John Lennon si è a lungo parlato, così del profilo tracciato di Mark David Chapman, l’assassino di John Lennon che esplose, alle sue spalle, cinque colpi di pistola, mancando il quinto e trapassandogli l’aorta. Dopo aver perso i sensi, il britannico è stato portato d’urgenza al pronto soccorso, dove è stato dichiarato morto alle 23.15 in un tragico 8 dicembre del 1980, ritenuto come uno dei giorni più tristi e difficili per la storia della musica.

L’uomo, secondo le ricostruzioni, nell’uccidere John Lennon dichiarò: “Ehi, Mister Lennon”, mentre il leader dei Beatles riuscì a compiere soltanto qualche passo e a raggiungere la gabbiola di sicurezza, per avvisare la guardia di essere stato appena ferito. Si trattò di un momento particolarmente difficile, oggetto di numerosissime ricostruzioni e di una trattazione, anche antologica, piuttosto variegata, che ha cercato di recare quanti più elementi possibile all’interno della dinamica dell’assassinio di John Lennon.

James Taylor e le dichiarazioni pronunciate da Mark David Chapman prima della morte di John Lennon

Uno degli ultimi elementi che risultano essere degni di nota, a proposito di John Lennon, è riguardante la personalità di Mark David Chapman, che è stata oggetto di trattazione da parte di James Taylor, il quale ha avuto modo di parlare delle sue agghiaccianti parole, pronunciate un giorno prima della morte del leader dei Beatles.

Taylor, che ha descritto l’assassino di John Lennon come glaciale e dagli occhi dilatati di un malato, ha spiegato quanto segue a proposito delle sue dichiarazioni: “Stava parlando di qualcosa che stava per mostrare a John Lennon. Era solo qualcuno che mi conosceva e che io non conoscevo; qualcuno che aveva un programma che sapevo di non poter affrontare. Sapevo solo che dovevo allontanarmi da lui.”

Resta aggiornato sulle principali news nel mondo del rock!

Share