24 settembre 2021 22:55 venerdì

Jim Morrison: quella volta che inserì una frase di Alice Cooper in una sua celebre canzone

L’8 dicembre è una data molto importante sia per i cristiani che per gli amanti del rock. I primi celebreranno l’immacolata Concezione, i secondi la nascita di Jim Morrison: uno dei più grandi frontman della storia del rock. James Douglas Morrison -di origini scozzesi, inglesi, tedeschi e irlandesi- nacque proprio alle ore 11:55 dell’8 dicembre del 1943 al Brevard Hospital di Melbourne. Suo padre –George Stephen Morrison– era un ammiraglio presso la marina militare statunitense, sua madre –Clara Virginia Clarke Morrison– era invece la figlia di un facoltoso avvocato. Se Jim oggi fosse vivo compirebbe ben 77 anni, e Dio solo sa cosa avrebbe potuto combinare nel frattempo se non fosse andato incontro ad una tragica morte il 3 luglio del 1971 all’età di 27 anni. Oggi, per onorare la nascita di un artista strepitoso come Jim Morrison, abbiamo pensato di raccontarvi un aneddoto piuttosto interessante, incentrato sulla sua amicizia con Alice Cooper.

Vincent Damon Furnier: il pioniere dello shock-rock

Alice Cooper -nato Vincent Damon Furnier- è sempre stato un punto fermo nella storia del rock e, soprattutto, è considerato uno dei pionieri del cosiddetto shock-rock. I suoi show macabri e cruenti, le sue performance live (accompagnate quasi sempre da impressionanti oggetti di scena: uno su tutti un boa, vero), la natura dei suoi testi e il suo inconfondibile stile, hanno influenzato una serie infinita di artisti della scena rock: Rob Zombie, Marilyn Manson, King Diamond, i Motley Crue, i Twisted Sister, gli Slipknot e tantissimi altri ancora. Alice Cooper, inoltre, è stato anche uno dei più grandi amici di Jim Morrison.

“Io e Jim bevevamo spesso insieme -ha raccontato una volta Cooper durante un’intervista- e, credetemi, era esattamente come ve lo immaginate: autodistruttivo. Molto spesso ci incontravamo alle feste, a quei tempi però alle feste nelle ciotole non c’erano gli orsetti gommosi, ma pasticche. Molto spesso mandava giù una manciata di pillole con del Jack senza manco sapere cosa fossero. Io non ho mai assunto qualcosa senza sapere di cosa si trattasse.”

L’incontro tra Jim Morrison e Alice Cooper

“La prima volta che ci incontrammo fu a Los Angeles, io avevo circa 19-20 anni e lui qualche anno in più. Lui e Robby invitarono me e la mia band al Sunset Sound per sentirli provare e noi, naturalmente, accettammo. I Doors dopo un po’ ci presero sotto la loro ala protettrice e divennero i nostri migliori amici.”

“Molto spesso andavamo ad assistere alle registrazioni dei Doors e restavamo a guardarli per ore ed ore. Ricordo ancora una versione incredibile di “The End” eseguita da Jim Morrison. Una volta mi chiese: “Hey Alice, cosa hai fatto oggi?” e io: “Stamattina mi sono svegliato e mi sono fatto una birra”. Qualche tempo dopo, poi, ho sentito questa esatta frase nella canzone ‘Roadhouse Blues’.”

Share