17 May, 2021, 18:21

5 musicisti che hanno una grande vena imprenditoriale

I più grandi musicisti Rock vengono ricordati dai più per il loro carisma smisurato e per la loro capacità innata di esaurire i posti in arene gigantesche, vendendo, inoltre, milioni di dischi in giro per il mondo. Per la stragrande maggioranza delle star della musica, vendere la propria arte al giusto prezzo costituisce la loro professione e, di conseguenza, la loro fonte di guadagno principale. Alcuni artisti, però, non si sono accontentati di fare del loro talento una professione, rivelando doti di marketing impressionanti. Ci sono dei musicisti a dir poco iconici che, dopo aver fatto la storia del Rock, hanno deciso di dare libero sfogo alla loro vena imprenditoriale, proponendo le loro idee più stravaganti sul mercato o, lanciando le carriere di artisti emergenti. In quest’articolo, abbiamo raccolto i nomi di alcuni di loro.

Gene Simmons – Kiss

Il co-fondatore e bassista dei Kiss, Gene Simmons è, ormai, considerato una leggenda del Rock, a prescindere dai suoi trascorsi controversi. Trainati da un’iconografia fortissima, i Kiss sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo, rendendo le loro stesse figure un brand particolarmente efficace, capace, addirittura, di scindersi dalla musica. Il principale responsabile del successo commerciale del marchio dei Kiss è, sin dall’inizio, Gene Simmons. Oggi, il nome della band è tra i più preziosi ed esclusivi in assoluto. Simmons, comunque, non si è fermato qui, acquistando, insieme a Paul Stanley, una squadra di Football americano, gli LA Kiss e, lanciando, fin dagli anni d’oro della band di Creatures Of The Night, le carriere di diversi artisti Rock.

Alex Lifeson – Rush

I Rush sono stati una delle Rock Band più importanti ed ammirate di tutti i tempi. Il loro formidabile chitarrista, Alex Lifeson ha rivelato le sue attitudini da imprenditore aprendo un nightclub a Toronto, sua città natale, nel 1994. Si tratta di un locale molto in voga sul panorama più colto della città canadese in cui, le persone, amano ritrovarsi per ascoltare buona musica dal vivo, godendo di ottima compagnia in una location meravigliosa.

Bono Vox – U2

Impossibile, in questa classifica, non citare il frontman degli U2. Bono Vox è uno dei musicisti dalla più grande vena imprenditoriale. Parliamo della Rockstar più ricca in assoluto, grazie all’acquisto di azioni Facebook risalenti alla nascita del social network più diffuso al mondo. Comunque sia, oggi ricordiamo le imprese imprenditoriali di Bono Vox sul mercato azionario, non riguardando al glorioso passato del cantante nel campo dell’albergheria. Nel 1992, Vox e il chitarrista degli U2, The Edge, acquistarono un maniero antico dublinese che, in pochissimo tempo, divenne uno dei resort più rinomati d’Europa. Negli anni, Vox ha messo a segno diversi colpi in ambito finanziario, aprendo, tra le altre cose, una fortunata linea d’abbigliamento.

Neil Young

Finora, abbiamo citato progetti particolarmente fortunati per i loro fautori. Neil Young è stato, forse, il musicista-imprenditore più audace in questa classifica. Non molti anni fa, infatti, il leggendario cantautore intraprese un viaggio molto ambizioso, alla ricerca di una qualità audio eccelsa in streaming. Il risultato finale fu Pono, un formato digitale inventato da Young stesso e diffuso attraverso un device creato ad hoc, finanziato da utenti Kickstarter. Dopo non molto tempo, Young ripose il suo sogno nel cassetto e la Pono chiuse i battenti. All’epoca, le critiche nei confronti dell’artista e del formato fioccarono. In realtà, Young si rese l’iniziatore del progresso costante a cui, oggi, i formati musicali digitali sono soggetti.

Dave Mustaine – Megadeth

Dave Mustaine è riuscito a far collimare un’altra sua passione con una professione particolarmente proficua. Nel 2014, il leggendario frontman dei Megadeth debuttò come produttore di vini, vincendo negli anni successivi, numerosi riconoscimenti nell’ambito. Prodotti nella sua tenuta a San Diego, in California, i vini di Mustaine sono tra i più rinomati sul mercato.

Share