6 May, 2021, 04:23

Slipknot: ascolta la meravigliosa cover di Snuff realizzata da un signore anziano

Chi conosce e ama gli Slipknot sa che la band metal statunitense è una delle più difficili da reinterpretare, dal momento che la formazione guidata da Corey Taylor giunge a sonorità complesse e rappresentative del suo operato. Per questo motivo, in tutte le occasioni in cui abbiamo avuto modo di parlare di cover e reinterpretazioni degli Slipknot che sono avvenute nel corso della storia della musica, abbiamo chiarito tutte le difficoltà che si trovassero alla base delle stesse. In quest’occasione compiamo un processo differente, nel cercare di sottolineare la bellezza genuina e sincera di una cover di Snuff degli Slipknot realizzata da un signore anziano, Frank Watkinson, spesso protagonista di reinterpretazioni incredibilmente meravigliose che possono essere ritrovate all’interno del suo canale Youtube. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito di questa cover stessa, che vi mostriamo attraverso un video.

La storia di Snuff degli Slipknot

Prima di prendere in considerazione la splendida cover di Snuff degli Slipknot realizzata da Frank Watkinson risulta essere necessario sottolineare, innanzitutto e brevemente, la storia di questa canzone, piuttosto atipica all’interno della discografia della band metal statunitense, sia per sonorità che per contenuti. Il brano in questione fa parte è stato pubblicato come singolo il 28 settembre 2008, estratto dal quarto album in studio della band All Hope Is Gone. Si tratta del singolo di maggior successo del gruppo, come certificato da diverse piattaforme relative alla vendita e alla fruizione del brano.

La cover di Snuff degli Slipknot realizzata da Frank Watkinson su Youtube

A questo punto, avendo considerato la storia di Snuff degli Slipknot, possiamo prendere in esame la splendida cover della canzone in questione che è stata realizzata da Frank Watkinson, un anziano signore che spesso ha regalato perle su Youtube, realizzato cover di grandi artisti, come i Pearl Jam. Ciò che ci può notare fin dall’inizio della sua reinterpretazione è la semplicità con cui questa stessa è stata realizzata, sia dal punto di vista strumentale, sia dal punto di vista dello sfondo e di qualsiasi altro elemento che sia presente all’interno del video che potete osservare in basso, allegato al nostro articolo.

Watkinson, infatti, ha privilegiato nient’altro che le sue caratteristiche canore e le sue abilità con la chitarra, che emergono chiaramente all’interno del video e della realizzazione stessa. Diversamente da ciò che ci si potrebbe aspettare, in effetti, l’uomo ha una voce particolarmente attrattiva, e abilità canore e strumentali che risultano essere dimostrate. Il risultato risulta essere meraviglioso, e degno di ascolto e riverenza.

Share