6 August, 2021, 00:23

Led Zeppelin, come andò il loro primo spettacolo negli Usa

Quando una band ha talento, si capisce fin dalle sue prime esibizioni. È stato il caso anche dei Led Zeppelin, gruppo hard rock britannico capace di farsi conoscere anche negli Stati Uniti. Il loro primo evento nel nord America risale alla giornata di Santo Stefano del 1968 a Denver. Ecco cosa accadde in quella particolare circostanza, che ha contribuito a creare un mito in grado di andare ben oltre il rock and roll.

La scelta di aggiungere un nuovo gruppo all’evento di Denver

Come già accennato in precedenza, i Led Zeppelin furono chiamati a Denver il 26 dicembre del 1968. In quella circostanza, dovevano esibirsi altre due band molto in voga da quelle parti, come gli Spirit e i Vanilla Fudge. Tuttavia, il promotore di quel concerto, Barry Fey, ha ricordato quanto quella circostanza fosse molto diversa dalle altre. Nel suo libro di memorie Backstage Past, lui ha riferito di aver ricevuto una telefonata da Ron Terry, agente dei Vanilla Fudge, che aveva l’intento di aggiungere un altro gruppo all’evento citato. Dopo i rifiuti iniziali di Fey, Terry continuò comunque ad insistere. Parlò di un “gruppo enorme”, da lui considerato davvero straordinario. Ovviamente, stava parlando dei Led Zeppelin, e aveva ragione.

L’inserimento dei Led Zeppelin nello spettacolo nordamericano

Nonostante le richieste ripetute, Terry continuò ad insistere con Fey, con il chiaro intento di inserire i Led Zeppelin nello spettacolo di Denver. Parlò del mancato arrivo dei Vanilla Fugde e di 750 dollari che sarebbero stati devoluti alla band di Robert PlantJimmy Page. Tuttavia, dare soldi ad una band della quale non aveva mai sentito parlare sarebbe stato molto difficile per lo stesso Fey. Si chiedeva se quel gruppo inglese avesse meritato un simile palcoscenico, ma scelse comunque di portare a termine quell’accordo con successo. Spese i 750 dollari e li diede a quegli sconosciuti, con risultati davvero sorprendenti.

Una performance di assoluto rilievo

Scoppiò rapidamente la Led Zeppelin-mania. La band non deluse assolutamente le aspettative e Fey si rese conto in pochi minuti di essere di fronte a veri artisti del rock. L’impresario è ancora sorpreso che gli Spirit siano riusciti ad esibirsi dopo la performance fuori dal comune di Plant, Jones, Page e Bonham. Capì che il gruppo avrebbe avuto un successo straordinario. D’altronde, non era necessario essere un genio della musica per comprendere la classe della band. “La gente stava letteralmente impazzendo per loro!”, sottolineò Fey in un’intervista.

Le linee telefoniche intasate per i Led Zeppelin

Quella band inglese fece intasare le linee telefoniche della stazione rock KLZ di Denver. Berry Fey ricevette una telefonata dal direttore del programma radiofonico, Max Floyd, che gli chiese quale band avesse conseguito un successo simile. Per fortuna, Fey conservò una copia dell’album di debutto della band inglese e la inviò alla stazione radio, che subito la rese pubblica. Per tutta quella giornata, furono suonati solo pezzi dei Led Zeppelin. Un momento davvero indimenticabile per Plant e gli altri membri della band, che ancora oggi ricordano quanto quella data di Denver sia stata decisiva per il proprio progetto musicale.

 

Share