31 July, 2021, 18:34

Le rock band che hanno preso ispirazione da altri gruppi

L’obiettivo di ogni artista che si rispetti è -naturalmente- restare fedele a se stesso, al sound e alle idee della propria band. Non importa quanto stia cambiando il mondo, le tendenze o le mode, questi artisti tenderanno sempre a trovare una versione ideale per il proprio sound. Nel corso della storia del rock, però, sono stati tantissimi gli artisti che hanno scelto di avvicinarsi allo stile dei loro idoli, sbilanciandosi -a volte- un po’ troppo. Che si tratti di poche righe, di una singola strofa o dell’intera costruzione della band, sono tantissimi gli artisti che si sono imbattuti in riff e strofe ‘un po’ troppo familiari’ (volutamente e non). Andiamo quindi a scoprire quella serie di rock band che hanno preso ispirazione da altri gruppi.

Le rock band che hanno preso ispirazione da altri gruppi: Greta Van Fleet

Iniziamo subito con uno dei gruppi più discussi degli ultimi anni: i Greta Van Fleet. Negli ultimi anni la band dei fratelli Kiszka hanno rubato la scena un po’ a tutti. E, tra successi, singoli ed album non sono certo mancati gli attacchi e le critiche da parte di chi -stupidamente- pensa che vogliano ‘semplicemente’ scimmiottare i Led Zeppelin. Si, come se poi ripetere i lavori dei leggendari Led Zep fosse un lavoro semplice. La verità è che i Greta Van Fleet sono giovani, carismatici e non hanno alcuna voglia di fermarsi.

Aerosmith

Nel periodo della cosiddetta British Invasion, migliaia di band americane hanno provato ad estrarre la propria -personale- versione di rock and roll. Visto e considerato che i ragazzacci britannici avevano accolto a braccia aperte il classico blues americano, era solo questione di tempo prima che l’America rispondesse a dovere. Quando gli Aerosmith cominciarono a muovere i primi passi verso la musica, ad esempio, non pochi li ‘accusarono’ di essersi ispirati ai più noti e leggendari Rolling Stones.

Muse

Tra le rock band che hanno preso ispirazione da altri gruppi non potevano certo mancare i mitici Muse. Nei primi anni 2000 il rock and roll aveva perso quel senso di originalità e fu, proprio grazie ai Muse, che si tornò a parlare di “rock da stadio”. Ed è, innegabile, che i Muse si siano ispirati proprio ai Queen sotto questo aspetto. Arene piene, la propensione di Matt Bellamy a scrivere riff giganteschi, la sua voce esplosiva (che lontanamente potrebbe ricordare quella di Freddie … molto lontanamente).

Rush

C’è una regola non scritta che dice che ogni band prog-rock dovrebbe essere originale e ‘unica nel suo genere’. E, ovviamente, le regole sono fatte per essere infrante. Nonostante i Rush siano ancora oggi tra gli artisti più popolari del prog-rock, il loro album di debutto racconta una storia leggermente diversa. Il loro sound era una sorta di viaggio attraverso il blues, il rock e il primissimo heavy metal, un concetto di musica molto vicino alle idee dei mitici Led Zeppelin.

Share