26 July, 2021, 01:16

Le migliori performance di batteria di Dave Grohl

Oggi, Dave Grohl è tra i frontman più amati sulle scene Rock. I suoi Foo Fighters cavalcano la cresta dell’onda ormai da diversi anni, senza avere alcuna intenzione di fermarsi. La sua chitarra è diventata un simbolo del Rock ed il suo timbro vocale ha contribuito a rendere uniche alcune tracce apprezzatissime nel mondo dell’Alternative. Dave Grohl, però, è questo e molto di più. Il leggendario frontman dei Foos, del resto, ha un passato a dir poco colossale, essendo stato il batterista di una delle più grandi band di tutti i tempi: i Nirvana. La sua militanza nella band di Kurt Cobain è cosa ben nota. Dave Grohl è un musicista completo, dalle spiccatissime doti compositive. Il suo approccio alla batteria è tra i più iconici del Rock, contraddistinguendosi per aggressività e potenza. In questa classifica, abbiamo dunque deciso di elencare alcune tra le migliori performance di Dave Grohl alla batteria.

Them Crooked Vultures – Scumbag Blues

Dalla sua collaborazione con Josh Homme e John Paul Jones dei Led Zeppelin, nel super progetto dei Them Crooked Vultures, sono nate tracce straordinarie come Scumbag Blues. In brani come questo, traspare chiaramente l’incommensurabile passione degli esecutori. Grohl sprigiona tutto il suo amore per la musica con grande semplicità, con una performance di batteria sicura, decisa e mai straripante.

Nirvana – Smells Like Teen Spirit

Nel 1991, i Nirvana cambiarono per sempre il volto della musica suonata, con Nevermind. Un disco considerato, ancora oggi, un capostipite generazionale e, spesso, indicato come principale fonte d’avvicinamento alla musica Rock per i giovani. Dall’album, del resto, provengono alcune tra le canzoni più amate della band di Cobain. Tra queste, Smells Like Teen Spirit spicca per grinta ed esplosività. Il famosissimo riff di chitarra di Smells si scaglia con ferocia sulla batteria prorompente di Dave Grohl che, in quell’occasione, diede luce ad una delle sue migliori performance dietro le pelli in assoluto.

Foo Fighters – Everlong

Da The Colour and The Shape, Everlong è uno dei brani più evocativi dei Foo Fighters. Nel 1997, anno in cui la traccia uscì, Taylor Hawkins era entrato da poco nella line-up della band. Per cui, nella sua versione in studio, le batterie sono suonate da Dave Grohl. Grazie ad Everlong, i Foo Fighters si affermarono come simboli del Rock e, il loro frontman, riuscì a liberarsi dalle ombre del passato nei Nirvana. Inutile dire che il lavoro di Dave dietro le pelli sia a dir poco stupefacente.

Queens Of The Stone Age – No One Knows

Dave Grohl ha firmato alcune delle linee di batteria più belle e famose del Rock contemporaneo. Dopo otto anni di assenza dietro le pelli, il frontman dei Queens Of The Stone Age, Josh Homme, spinse il batterista a ritornare allo sgabello, libero dalla pressione di essere il fulcro di uno degli atti Alternative Rock più famosi dell’ultimo ventennio. I due sono grandi amici da diversi anni e, fu proprio questo a spingere Grohl nei confronti dello strumento con cui era iniziato tutto. No One Knows rappresenta il punto più alto della collaborazione tra i due artisti.

Nirvana – In Bloom

Altro brano storico dei Nirvana, proveniente sempre dall’iconico Nevermind. In Bloom permette all’ascoltatore di comprendere a pieno l’importanza di Grohl nella line-up che ha reso grandi i Nirvana. Attraverso la sua vena creativa, infatti, il batterista conferì un lustro immenso ad una traccia, già di per sé, efficace, rendendola tanto adrenalinica quanto catchy; permettendole di assumere i tratti di una vera hit scardina classifiche.

Share